Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA: revocare le sanzioni alla Russia solo se la Crimea torna all’Ucraina

© Sputnik . Igor Mikhalev / Vai alla galleria fotograficaUnited States Capitol
United States Capitol - Sputnik Italia
Seguici su
I membri del Congresso degli Stati Uniti Eliot Engel (Partito Democratico) e Adam Kinzinger (Partito Repubblicano) hanno messo al vaglio del Congresso lo Stability and Democracy (STAND) for Ukraine Act.

Gli autori del disegno di legge propongono che l'abolizione delle sanzioni contro la Russia sia legata allo status della Crimea. È quanto si legge in un comunicato stampa pubblicato sul sito del Comitato per gli Affari Internazionali del Congresso.

Secondo la proposta dei deputati, le sanzioni a Mosca possono essere revocate se il presidente degli USA darà al Congresso la conferma del «ripristino della sovranità dell'Ucraina sulla Crimea» oppure se «lo statuto della penisola sarà concesso nell'ambito di accertate procedure di diritto internazionale e riconosciuto dal parlamento ucraino democraticamente eletto».

Si propone inoltre di respingere (de iure e de facto) qualsiasi forma di riconoscimento della Crimea, lo spazio aereo sopra la penisola e le acque territoriali che la circondano, come parte della Russia.

Gli autori dell'atto hanno anche intimato all'U.S. Government Publishing Office di non fornire mappe o qualsiasi altro documento in cui la Crimea sia indicata come parte della Russia.

«Ci accorgiamo sempre più che non c'è limite alla mancanza di rispetto per l'ordine mondiale di Vladimir Putin, specialmente nei confronti dell'Ucraina. È arrivato il momento che gli USA di alzarsi e ripetere che non tollererà l'aggressione della Russia», ha dichiarato Kinzinger.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала