Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran alle elezioni mentre gli Usa sabotano l’accordo sul nucleare

Seguici su
Restano ancora da attribuire 68 dei 290 seggi del Majlis, l’organo legislativo della Repubblica islamica. La legge elettorale iraniana prevede che si vada al ballottaggio nelle circoscrizioni in cui nessuno dei candidati abbia superato al primo turno la soglia del 25%.

The Supreme Court of the United States in Washington, D.C. - Sputnik Italia
Iran accusa gli USA: ci avete rubato 2 miliardi $
L'Iran si reca alle urne, domani venerdì 29 aprile, per il secondo turno delle elezioni. Si voterà in 21 province ma non a Teheran, dove il presidente Hassan Rohani e i suoi alleati hanno conquistato la totalità dei 30 seggi disponibili.

L'appuntamento elettorale avviene in un clima di tensione politica, dovuta alla decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti d'America di requisire due miliardi di dollari di beni della Repubblica islamica, depositati nella Citibank di New York, per risarcire i parenti dei militari americani uccisi in attentati in Libano e Arabia Saudita.

E' un "atto di ostilità e di aggressione verso l'Iran", ha tuonato il presidente Rohani, "una rapina" di cui l'amministrazione statunitense "pagherà le conseguenze".

Centrale nucleare in Iran - Sputnik Italia
Russia-Iran, ancora nessun accordo per acquisto di acqua pesante da impianti iraniani
Ma i conservatori accusano il presidente della Repubblica di avere "svenduto" il Paese con l'accordo sul ridimensionamento del programma nucleare nazionale, senza aver ottenuto niente in cambio.

Intanto la guida suprema iraniana Ali Khamenei ha accusatogli Stati Uniti di mantenere un atteggiamento ostile nei confronti della Repubblica islamica e di non avere ancora onorato l'accordo sul programma nucleare di Teheran revocando le sanzioni imposte contro il Paese. "Sulla carta dicono che le banche straniere possono fare affari con l'Iran, ma in pratica fomentano l'Iranfobia per impedire relazioni commerciali" con la Repubblica islamica, ha affermato l'ayatollah.

"Gli Stati uniti creano spaccature e poi ci chiedono: 'perché siete sospettosi?'".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала