Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Renzi in Russia non chiederà la rimozione delle controsanzioni

© Sputnik . Mikhail Klimentev / Vai alla galleria fotograficaRenzi e Putin al summit del G20 in Turchia
Renzi e Putin al summit del G20 in Turchia - Sputnik Italia
Seguici su
Fonti del governo italiano hanno smentito le notizie apparse sui media russi riguardo alla possibilità che il premier italiano Matteo Renzi chieda la rimozione delle controsanzioni introdotte dalla Russia contro i paesi UE.

"Non è vero, smentiamo decisamente", hanno riferito a RIA Novosti fonti interne al governo italiano.

Nella giornata di martedì, il quotidiano "Izvestia" aveva scritto che il tema delle sanzioni e delle controsanzioni sarebbe stato al centro dell'incontro fra Renzi e Putin che avrà luogo il 17 giugno al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo.

Da parte russa, l'addetto stampa della presidenza della Federazione Russa, Dmitry Peskov aveva dichiarato che di solito il Cremlino non solleva il tema delle sanzioni negli incontri bilaterali, ma se i partner occidentali lo desiderano è possibile discuterne.

Le sanzioni della UE contro la Russia sono state applicate nella primavera del 2014, dopo la riunificazione della Crimea alla Federazione Russa.

Nel mese di settembre del 2014 la Federazione Russa ha varato una serie di misure restrittive che vietano la commercializzazione in Russia dei prodotti alimentari dei paesi UE. Per effetto di queste controsanzioni le imprese italiane attive nel settore agroalimentare hanno perso circa 2 miliardi di euro.

 



Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала