Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Come 30 anni fa: i cittadini di Pripyat tornano nelle loro case

Seguici su
Come 30 anni fa: i cittadini di Pripyat tornano nelle loro case.

Il 26 aprile di 30 anni fa un'esplosione al reattore 4 della centrale nucleare di Chernobyl provocò la catastrofe nucleare più grave della storia. La superficie totale contaminata dalle radiazioni in Bielorussia è pari a circa 46.500 chilometri quadrati (23% del totale contaminato). In Ucraina sono stati colpiti dalle radiazioni 50mila chilometri quadrati di 12 province. In Russia sono stati contaminati 60mila chilometri quadrati in 19 regioni.

© REUTERS / Gleb GaranichFinestra in uno degli edifici abbandonati nella Zona di alienazione, Pripyat.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
1/12
Finestra in uno degli edifici abbandonati nella Zona di alienazione, Pripyat.
© REUTERS / Gleb GaranichNikolay Chernyavsky torna nel suo appartamento 30 anni dopo il disastro a Chernobyl.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
2/12
Nikolay Chernyavsky torna nel suo appartamento 30 anni dopo il disastro a Chernobyl.
© REUTERSNikolay Chernyavsky con la sua moglie a Pripyat.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
3/12
Nikolay Chernyavsky con la sua moglie a Pripyat.
© REUTERS / Gleb GaranichPresa in una casa abbandonata vicino alla centrale nucleare di Chernobyl.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
4/12
Presa in una casa abbandonata vicino alla centrale nucleare di Chernobyl.
© REUTERS / Gleb GaranichStatuina di capodanno in una casa a Pripyat.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
5/12
Statuina di capodanno in una casa a Pripyat.
© REUTERS / Vasily FedosenkoBambini permanentemente residenti nella zona contaminata seguono un ciclo di fisioterapia a Minsk, Bielorussia.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
6/12
Bambini permanentemente residenti nella zona contaminata seguono un ciclo di fisioterapia a Minsk, Bielorussia.
© REUTERS / Gleb GaranichAlexey Yermakov nel suo appartamento a Pripyat vicino alla centrale di Chernobyl.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
7/12
Alexey Yermakov nel suo appartamento a Pripyat vicino alla centrale di Chernobyl.
© REUTERS / Gleb GaranichGiocattolo in una casa evacuata a Pripyat.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
8/12
Giocattolo in una casa evacuata a Pripyat.
© REUTERS / Gleb GaranichOlga Koroleva nell'appartamento a Pripyat dove abitava 30 anni fa.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
9/12
Olga Koroleva nell'appartamento a Pripyat dove abitava 30 anni fa.
© REUTERSFoto in una scuola a Pripyat scattata poco prima del disastro a Chernobyl.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
10/12
Foto in una scuola a Pripyat scattata poco prima del disastro a Chernobyl.
© REUTERS / Gleb Garanich Cassetta postale in una delle case abbandonate a Pripyat.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
11/12
Cassetta postale in una delle case abbandonate a Pripyat.
© REUTERS / Gleb Garanich Roman Chernyavsky, 32 anni, nell'appartamento a Pripyat dove visse 30 anni fa.
Come 30 anni fa: cittadini di Pripyat tornano nelle loro case. - Sputnik Italia
12/12
Roman Chernyavsky, 32 anni, nell'appartamento a Pripyat dove visse 30 anni fa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала