Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Oilprice: l’Ucraina dipende dall’energia russa, inutile dire il contrario

© AP Photo / Evgeniy MaloletkaBandiera ucraina
Bandiera ucraina - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo l’analista di Oilprice.com, Colin Chilcoat, l’Ucraina può affermare il contrario, ma dipende ancora dall’energia russa.

"Il settore energetico del paese, uno dei pilastri instabili del suo futuro, è particolarmente disorientato, oscillando tra fiducia in se stesso ed indeterminatezza distruttiva", afferma Chilcoat.

Egli ricorda le dichiarazioni che il vice Premier ucraino, Arsenij Yatsenyuk, ha fatto prima di dimettersi. Allora lui disse che la difesa del settore energetico ucraino dalla Russia è uno dei principali successi dagli eventi rivoluzionari nel paese.

In realtà, continua Chilcoat, la fornitura diretta di gas all'Ucraina nel 2015 si è ridotta da 14,1 milardi di metri cubi a 6,1 miliardi, qualcosa come il 58%. Kiev cerca si rimpiazzare il gas russo con le forniture dall'Europa. Questa pratica improvvisata funzionerà per qualche tempo, tuttavia non la si può definire persistente.

Chilcoat ritiene inoltre che l'attuale situazione energetica in Ucraina sia legata al repentino ribasso del consumo, condizionato dal conflitto nell'ovest del paese, e dal rincaro delle tariffe. Secondo l'analista, ciò non è legato ad alcun uso razionale dell'energia.

Nel 2015 il consumo di gas in Ucraina si è ridotto del 21%, entro la fine del 2016 si ridurrà di un ulteriore 20%.

Sicuramente Kiev vorrebbe per il futuro passare al consumo delle suo scorte di gas, modernizzando il settore energetico del paese, tuttavia risultati visibili in questa direzione ancora non se ne vedono.

Lo scorso anno l'Ucrina ha adottato un'importante legge sul funzionamento del mercato del gas, ma non ha fatto alcun passo verso la de-monopolizzazione.

Chilcoat ricorda la crisi politica, che, secondo lui, mette a rischio tutti i piccoli passi sulla strada delle riforme che Kiev è riuscita a fare. I problemi economici hanno fatto da sfondo: il tasso di cambio della valuta nazionale continua a cadere, l'inflazione è superiore solo in Venezuela, e non ci sarà alcuna crescita economica, considerando il crollo del 10% del PIL lo scorso anno.

Le autorità non possono riportare la situazione sotto controllo, perché i suoi diversi rappresentanti hanno obiettivi diversi. Secondo Chilcoat, a parte l'indefinito scopo di fuggire dall'influenza della Russia, i membri del governo ucraino non hanno praticamente nulla in comune.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала