Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia ha ridotto le sue riserve in titoli di stato USA per 8,9 miliardi di dollari

CC BY-SA 2.0 / Richard Gillin / Il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, Washington D.C.
Il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, Washington D.C. - Sputnik Italia
Seguici su
In base al documento pubblicato sul sito del dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, La Russia a febbraio 2016 ha ridotto la quantità delle riserve in titoli di stato USA di 8,9 miliardi di dollari.

In termini annuali il volume degli investimenti di Mosca nel debito nazionale degli Stati Uniti è aumentato a 18 miliardi di dollari. Alla fine di febbraio la Russia possedeva titoli di stato USA per 87,6 miliardi di dollari. Mentre nel novembre 2014 possedeva titoli per 108 miliardi di dollari.

Dal dicembre 2014 la Russia ha progressivamente ridotto il loro volume, di conseguenza, nell'aprile 2015 i titoli in suo possesso ammontavano a 66,5 miliardi di dollari. Da maggio la cifra ha cominciato a salire di nuovo.

I maggiori investitori in titoli di stato USA rimangono la Cina e il Giappone. La loro quota è relativamente stabile. La Cina in un anno, da gennaio 2015, ha aumentato il volume delle riserve delle obbligazioni USA di 28,6 miliardi di dollari, fino a 1,252 trilioni di dollari. Inoltre solo nel mese di febbraio questa cifra è aumentata di 14,4 miliardi di dollari.

Il Giappone su base annua, ha ridotto tale cifra di 91,3 miliardi, fino a 1,1331 miliardi di dollari, di 10 miliardi solo nel mese di febbraio. 

Nel corso dell'anno gli investitori stranieri hanno aumentato il loro volume di titoli di stato americani per 72,8 miliardi di dollari, diventando così titolari di titoli per 6,2362 trilioni di dollari.

Nonostante la Russia rientri nel pool dei primi 15 maggiori investitori in titoli di stato USA, il dipartimento del Tesoro, alla fine di febbraio, ha raccomandato alle maggiori banche degli Stati Uniti di non investire nel debito pubblico russo (eurobond), giustificando la decisione con il fatto che lo stato potrebbe dirigere i capitali di credito per finanziare le aziende sanzionate.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала