Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Ucraina vuole diventare Paese di transito per il gas dall'Europa alla Turchia. È vero?

© REUTERS / Gleb GaranichCentrale gas ucraina
Centrale gas ucraina - Sputnik Italia
Seguici su
L'Ucraina vuole diventare un Paese di transito per non solo per il gas russo, ma anche per quello europeo. La proposta sulla rotta di approvvigionamento del gas dalla Slovacchia tramite Ucraina, Moldavia, Romania, Bulgaria con sbocco sulla Turchia verrà discussa da "Ukrtransgaz" con la parte slovacca all'inizio di aprile.

Il direttore del Fondo Nazionale di Sicurezza Energetica della Federazione Russa Konstantin Simonov ha commentato così la situazione all'edizione ceca di Sputnik:

"Tutto questo sarebbe divertente se non fosse per un "ma". La Slovacchia è un Paese produttore di gas? Come si può trattare l'acquisto di gas dalla Slovacchia, se la Slovacchia è di per sé un importatore di gas?

Gasdotto - Sputnik Italia
Il transito del gas attraverso l’Ucraina deve essere garantito
Tutti capiscono l'assurdità di questa ennesima storia ucraina, "l'acquisto di gas in Europa". Stiamo parlando dell'acquisto dello stesso gas russo. In realtà l'Ucraina propone alla Bulgaria e alla Turchia di non comprare direttamente dalla Russia il gas attraverso il proprio territorio di transito, ma di acquistarlo con la mediazione della UE. Esattamente quello che sta facendo in questo momento, acquistando il gas dai trader europei.

Il gas che torna in Ucraina dalla Slovacchia si chiama "non russo", anche se la sua provenienza è russa! In aggiunta con questo schema di approvvigionamento in Bulgaria e Turchia, l'Ucraina ci rimette soldi: la leva di transito attraverso il suo territorio si riduce notevolmente. Di fatto l'Ucraina si toglie dal regime di transito. E' affascinata dalla lotta con la Russia e non capisce che è parte del business del gas russo come Paese di transito.

- Finora… "Gazprom" comunica che al termine del contratto, cioè dopo il 2019, il pompaggio del gas attraverso l'Ucraina sarà interrotto.

Gazprom - Sputnik Italia
Bloomberg: Gazprom ha intezione di fornire gas in Ucraina fino al 2018

— Faccio notare che la Russia non fa mai affermazioni categoriche, non tratta mai così duramente i partner europei. Si dice che il transito "può essere interrotto". "Ukrtransgaz" capisce perfettamente di cosa sono minacciati. Allora non si effettuerà nessuna fornitura "per l'Europa" dal territorio ucraino.

Se il gas comincerà a non bastare agli stessi europei, allora nessuno invertirà i flussi per salvare la vicina Ucraina. E non vi è alcun riferimento alla presunta fornitura di gas in eccesso rispetto alla domanda. Perché allora la Russia ha aumentato in modo straordinario le forniture di gas verso l'Europa nel corso dell'ultimo anno del 30%? E' cresciuta la nostra quota di mercato del gas nella UE.

AD Gazprom Alexey Miller - Sputnik Italia
Gazprom: in Europa la crescita della domanda di gas dalla Russia giustifica Nord Stream-2
Oggi proponiamo alla UE alternative più attraenti per bypassare l'instabile territorio ucraino. Estendere la rotta verso la Germania con "Nord Stream 2" è una di queste alternative. Vogliamo restare ad essere un fornitore stabile di gas. L'Ucraina genera sempre dei rischi. Ricordiamo il gennaio 2009, quando per colpa della autorità di Kiev l'Europa era quasi rimasta al freddo. Più di recente la chiusura delle autostrade, il blocco dei camion russi, la rottura dei tralicci verso la Crimea e la risposta morbida di Kiev alle azioni degli "attivisti della società civile"?

Non vogliamo essere responsabili per gli enormi rischi connessi con il transito in Ucraina.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала