Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 31 marzo

Seguici su
L'arrivo a Tripoli del governo voluto dalle Nazioni Unite apre le edizioni di molti quotidiani oggi nelle edicole italiane.

"Sbarca il premier, scontri a Tripoli" è il titolo del Corriere della Sera, che riferisce di "spari in strada" dopo il più volt ostacolato arrivo di al Sarraj.

"Libia, si spara sul governo dell'Onu" è la scelta de la Repubblica, che mette in evidenza i precari mezzi usati dalla delegazione per far giungere il premier designato in Libia: "Sarraj sbarca a Tripoli da un gommone e si insedia". L'intervento militare della coalizione internazionale ora è "più probabile".

Tripoli, Libia - Sputnik Italia
Libia, nuovo governo giunto a Tripoli
"Libia, pronti gli addestratori italiani" è invece il titolo de La Stampa, che punta la sua attenzione sul ruolo italiano nella crisi della sponda sud del Mediterraneo. Nell'occhiello l'allarme per la ripresa della rotta migratoria marittima: "gli sbarchi via mare cresciuti del 80%". Di spalla le esternazioni del ministro italiano per l'Economia sulle regole europee: "Conti, Padoan stringe l'asse con la Francia".

Per il Giornale è "Sottomissione in corso" dopo le minigonne messe al bando dall'Olanda "per non urtare i musulmani". Poi nel catenaccio una nuova versione sul caso Regeni proveniente dall'Egitto: "ucciso da trafficanti di reperti".

E proprio al caso del ricercatore italiano trovato senza vita in Egitto era dedicato lo striscione esposto al torneo calcistico giovanile di Viareggio, e ripreso dalla prima pagina de il Manifesto dal titolo: "Verità in campo".

Sul caso Regeni e le conseguenze diplomatiche tra Italia, Libia ed Egitto apre infine il Fatto Quotidiano: "Nella morsa tra Egitto e Libia, per Renzi è l'ora della verità".    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала