Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Strage di Rostov sul Don: media in possesso dei dati del registratore di volo

© Sputnik . Sergey PivovarovI resti del Boeing 737 della FlyDubai sulla pista dell'aeroporto di Rostov sul Don
I resti del Boeing 737 della FlyDubai sulla pista dell'aeroporto di Rostov sul Don - Sputnik Italia
Seguici su
I giornalisti hanno cercato di ricreare gli eventi della mattina del 19 marzo. Nella loro versione, il comandante al momento della salita ha disabilitato il pilota automatico, dopo di che l'aereo è andato in picchiata. Le ultime parole registrate nella cabina di pilotaggio sono state: "Non ti preoccupare, tiralo su!»

Secondo ‘Vesti', entrata in possesso dei dati del registratore di volo, durante la salita il comandante del Boeing che si è schiantato all'aeroporto di Rostov sul Don aveva spento il pilota automatico, poi l'aereo ha cominciato a perdere rapidamente quota e si è schiantato. Ciò è dimostrato dalle conversazioni tra i piloti negli ultimi secondi prima della collisione con il suolo.

I giornalisti hanno cercato di ricreare la sequenza dell'accaduto.

«Raggiungiamo 50» dicono i piloti. Presumibilmente, potrebbe significare salire a quota 1500 metri. Successivamente Boeing è salito con un angolo di 15 gradi, una normale procedura. La salita prosegue in automatico per 40 secondi.

Secondo la versione dei giornalisti, ancor prima di raggiungere la quota prestabilita, il comandante avrebbe disattivato il pilota automatico, dopo di che il Boeing è andato in picchiata.

In più, le ultime parole registrate nella cabina di pilotaggio sono state: «Non ti preoccupare, tiralo su!».

‘Vesti' nota che non è chiaro il motivo per cui durante la picchiata sarebbe stato attivato lo stabilizzatore. Secondo i giornalisti, il pilota potrebbe aver premuto accidentalmente l'interruttore senza rendersene conto a causa della stanchezza.

Il Boeing 737-800 della compagnia aerea mirata Fly Dubai, in volo da Dubai, si è schiantato a Rostov sul Don il 19 marzo. L'aereo si è schiantato sul lato destro della pista d'atterraggio durante la manovra di discesa in condizioni di scarsa visibilità. Al vaglio della commissione d'inchiesta ci sono tre versioni principali del disastro: un guasto tecnico, le condizioni meteorologiche avverse, l'errore umano. I 55 passeggeri e i 7 membri dell'equipaggio sono rimasti uccisi nello schianto. Le conclusioni finali sulle cause dell'incidente saranno rese note al termine dell'inchiesta.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала