Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 24 marzo

© Fotolia / Pio Sigiornali
giornali - Sputnik Italia
Seguici su
Gli attentati di Bruxelles restano in primo piano sulle principali testate italiane oggi in edicola, con particolari sui terroristi in fuga e la notizia di un'italiana che risulta dispersa dalla mattina degli attacchi.

"Quattro in fuga: colpiremo ancora" è l'apertura scelta dal Corriere della Sera, che riporta in prima pagina le ultime scoperte degli investigatori belgi sul commando del 22 marzo: "sono della stessa cellula degli attacchi a Parigi".

Dopo le esplosioni all’aeroporto Zaventem di Bruxelles. - Sputnik Italia
Belgio, per errore si è evitata una strage peggiore a Bruxelles
Su La Stampa è "Europa, la grande caccia ai terroristi". Sul quotidiano torinese le notizie di intelligence provenienti dal Medio Oriente: "400 jihadisti pronti a colpire, alcuni sono in Italia".

Su la Repubblica le rivelazioni del presidente turco Erdogan sull'estradizione in Belgio di uno dei terroristi di Bruxelles: "Il Belgio conosceva i kamikaze". Nel sommario poi, dettagli sul presunto testamento ritrovato dalla polizia belga di uno degli attentatori: "vendicare Salah".

Sulle rivelazioni provenienti da Ankara apre anche il romano il Messaggero: "Un kamikaze fu preso e rilasciato", mentre a centro pagina troviamo una foto di Patricia Rizzo, la funzionaria italiana dell'Ue dispersa dal giorno degli attacchi in metro, dove si trovava al momento delle esplosioni.

Soccorsi al lavoro a Bruxelles - Sputnik Italia
Bruxelles, tra le vittime in metro c'è un'italiana
E sulla presunta morte di Patricia Rizzo apre il Giornale, che titola "Sangue nostro", evidenziando l'allarme degli 007: "l'Isis manda altri 400 terroristi. Alcuni anche in Italia".

Sulle falle della sicurezza in Belgio decide di titolare il Manifesto con "Omissione compiuta". "Quattro bombe, altrettanti terroristi e una serie incredibile di negligenze — si legge nel catenaccio — all'indomani degli attentati di Bruxelles emergono inquietanti verità".

All'attacco dell'apparato di sicurezza belga anche il Fatto Quotidiano, che titola "Ma il Belgio sapeva tutto. 1 killer rilasciato, 2 in fuga".

Infine Libero, che "avvisa" i lettori sui possibili scenari italiani: "Occhio alle Molenbeek italiane".    

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала