Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ali Khamenei accusa gli USA per i problemi al sistema bancario dell'Iran

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaSpiritual leader of Iran Ayatollah Sayed Ali Khamenei
Spiritual leader of Iran Ayatollah Sayed Ali Khamenei - Sputnik Italia
Seguici su
Dopo aver raggiunto l'accordo storico sulla rimozione delle sanzioni, il settore bancario iraniano si trova ancora in difficoltà poichè gli Stati Uniti, che avevano annunciato la cancellazione delle misure restrittive, di fatto le hanno rimosse solo sulla carta, afferma il leader supremo dell'Iran.

La guida suprema dell'Iran, l'ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato oggi che il settore bancario iraniano, nonostante la revoca delle sanzioni occidentali, sta ancora accusando problemi per colpa degli Stati Uniti.

In precedenza l'amministrazione americana aveva dichiarato di prendere in considerazione nuove sanzioni contro l'Iran in relazione al programma missilistico iraniano. Secondo Washington, queste sanzioni non sono legate alle misure restrittive che erano state imposte contro l'Iran per il suo programma nucleare.

"Oggi tutti i Paesi occidentali sono succubi dell'influenza degli Stati Uniti. Tutte le nostre operazioni bancarie non si realizzano senza problemi, anche la restituzione dei nostri fondi non avviene così fluidamente… E' chiaro che dietro a tutto questo ci sono gli Stati Uniti, che hanno dichiarato la revoca delle sanzioni, ma solo sulla carta," — il canale tv IRINN riporta le parole di Khamenei.

Khamenei ha osservato che per quest'anno l'obiettivo principale delle autorità iraniane è la soluzione dei problemi economici: l'anno passerà sotto lo slogan "Economia di resistenza ed azioni concrete."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала