Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov: la Russia risponderà duramente a qualsiasi azione USA “non amichevole”

© Sputnik . Kirill Kallinikov / Vai alla galleria fotograficaIl ministro degli esteri russo Sergey Lavrov
Il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov - Sputnik Italia
Seguici su
Gli atteggiamenti da "cowboy" dovrebbero essere lasciati al passato tra i funzionari americani, soprattutto ora quando è diventato palese che Washington non può risolvere problemi complessi da sola, ha dichiarato il capo della diplomazia russa.

La Russia collaborerà con gli Stati Uniti dove risulta essere nel suo interesse, ma darà una dura risposta a qualsiasi azione ostile da parte di Washington, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in un'intervista con canale televisivo REN-TV.

"Washington non può fare tutto quello che vuole. Si tratta di atteggiamenti da cowboy che dovrebbero essere lasciati al passato. E' doloroso e richiede un po' di tempo. Ma saremo comprensivi, aspetteremo quando nascerà e si fisserà questa nuova realtà nelle teste dei politici di Washington, nel mentre collaboreremo dove è nel nostro interesse e, naturalmente, daremo una dura risposta ad eventuali azioni ostili contro di noi," — ha sottolineato il capo della diplomazia di Mosca.

Il ministro degli Esteri russo ha sottolineato che gli Stati Uniti ora comprendono che non possono risolvere da soli i gravi problemi.

"I tempi cambiano, la prendo con filosofia. Credo che quando hai un potere incontrastato, da niente e nessuno, in qualche modo indebolisce e corrompe una certa misura. Ora gli americani sentono di non poter risolvere da soli i gravi problemi, capiscono persino di non poter più influenzare alcuni Paesi alleati di lunga data, come la Turchia che ignora le loro richieste in merito al processo di pace siriano. Gli americani collaborano con i curdi in Siria, mentre Ankara ha annunciato che il partito "Unione Democratica" (partner e alleato degli USA) è un'organizzazione terroristica, li bombardano dal loro territorio. Abbiamo più volte fatto notare agli americani che si tratta di una violazione dei nostri accordi e risoluzioni, ma in qualche modo timidamente distolgono lo sguardo e dicono che non sono d'accordo con noi, ma serve un po' di tempo per calmarli", — ha aggiunto Lavrov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала