Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, sigillata la rotta balcanica

© REUTERS / Dado RuvicRifugiati al confine serbo-ungherese
Rifugiati al confine serbo-ungherese - Sputnik Italia
Seguici su
Slovenia, Croazia e Serbia annunciano chiusura frontiere dalla mezzanotte di oggi. In attesa della ratifica dell'accordo con Ankara il confine greco-macedone rimane isolato.

In attesa della ratifica definitiva dell'accordo raggiunto a Bruxelles tra le istituzioni comunitarie e la Turchia per la gestione dei flussi migratori verso l'Europa, la Slovenia ha chiuso il passaggio ai profughi sulla rotta balcanica. Il governo di Lubiana ha ripristinato cosi i controlli e ha fatto sapere che consentirà l'ingresso nel Paese solo a chi è in possesso di documenti validi per accedere all'area Schengen.

A seguito dell'annuncio del ministro sloveno degli Interni di ieri, anche la Croazia e la Serbia si sono dette pronte a seguirne l'esempio. Zagabria ha fatto sapere in queste ore che concederà il transito in Croazia sono a chi è in possesso di un regolare visto.

Le stesse autorità macedoni hanno reso noto oggi di avere chiuso i confini ed il timore adesso è che le decine di migliaia di migranti ammassati al confine con la Grecia possano dirigersi ad ovest verso l'Albania, per poi percorrere la rotta adriatica verso le coste italiane. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала