Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Gran Bretagna non può espellere migliaia di migranti clandestini

© AFP 2021 / ARMEND NIMANIProfughi
Profughi - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro Richard Harrington, responsabile per i lavori sulla questione dei migranti, ha dichiarato che per la maggior parte di questi migranti clandestini non è stato stabilito il ​​luogo dove trasferirli.

Le autorità britanniche non possono espellere dal paese migliaia di migranti a cui è stato negato l'asilo, perché non possono essere trasferiti da nessuna parte. Lo ha annunciato al Parlamento il ministro Richard Harrington, responsabile per i lavori della questione dei profughi del Ministero dell'Interno.

«Dove trasferire la maggior parte di loro? Il trasferimento sembra facile, ed è ragionevole, ma la verità è che non c'è un posto in cui trasferire la maggior parte di questi clandestini», ha affermato Harrington nel corso di un dibattito in Parlamento, rispondendo alle critiche al governo per le infruttuose misure di espulsione dei migranti.

L'intervento di Harrington è stato trasmesso dal canale televisivo Parliamentlive TV.

Secondo il British Home Office, nel 2014 sono stati espulsi dal paese più di 21 mila persone alle quali era stato negato l'asilo; nel 2015 questo numero è sceso a 12 mila. Secondo i media locali, alcuni profughi nascondono intenzionalmente la loro nazionalità e persino distruggono i loro passaporti.

Secondo l'agenzia di statistica Eurostat, oltre 1,25 milioni di cittadini del terzo mondo, principalmente siriani, afgani e iracheni, hanno chiesto asilo nei paesi dell'Unione Europea nel 2015. La Gran Bretagna in un anno ha accolto più di 38000 richiedenti asilo. In precedenza, il primo ministro David Cameron ha dichiarato che la Gran Bretagna accoglierà fino a 20 mila profughi siriani nei prossimi cinque anni, e riceverà i profughi dai campi, in particolare quelli in Giordania e Turchia.

Secondo l'Agenzia per il controllo delle frontiere esterne dell'UE Frontex, nel 2015 sono arrivati nell'Unione Europea 1,8 milioni di migranti. La Commissione Europea ha dichiarato che la crisi migratoria attuale è la più grande dopo la seconda guerra mondiale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала