Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Strumenti musicali unici della Russia per la prima volta inviati in Italia per restauro

© AP Photo / Marcio Jose SanchezViolino
Violino - Sputnik Italia
Seguici su
Il violoncello di Pietro Guarneri e il violino di Santo Serafin per la prima volta verranno inviati per il restauro in Italia, dopodichè potranno essere ammirati nel museo Glinka di Mosca, ha comunicato oggi l'ufficio stampa del ministero della Cultura della Federazione Russa.

"Su disposizione del presidente Vladimir Putin 2 strumenti della Fondazione della Collezione di Stato verranno inviati in Italia per il restauro. Per la prima volta nella storia della Fondazione della Collezione di Stato il violoncello di Pietro Guarneri e il violino di Santo Serafin, con il sostegno del Ministero della Cultura della Russia, saranno mandati in Italia per un difficile lavoro di restauro dai migliori maestri di Cremona scuola di violino. I lavori di restauro richiederanno diversi mesi," — si legge in un comunicato.

L'ufficio stampa osserva che i capolavori sono stati prodotti da importanti artisti liutai italiani del XVIII secolo e sono caratterizzati da un lavoro artigianale di alto livello, da legno pregiato ed hanno un sublime suono.

"Il violoncello del maestro liutaio Pietro Guarneri, uno degli allievi del grande Stradivari, è stato realizzato nella prima metà del XVIII secolo. Lo strumento si distingue per un suono denso e un timbro particolare. Hanno suonato questo violoncello eccezionali musicisti sovietici e russi: Jakob Slobodkin, Valentin Berlinsky, Ivan Monighetti… Il secondo strumento è un violino di Santo Serafin, fabbricato nel 1749 a Venezia. Lo strumento è stato suonato in varie epoche da Dmitry Tsyganov, Solomon Bezrodny, Andrey Korsakov e Oleg Kagan,"- si chiarisce nel comunicato.

Dopo il restauro gli strumenti saranno presentati in una mostra speciale e in un concerto presso il Museo russo della cultura musicale intitolato a Glinka.

La Collezione statale della Federazione Russa di strumenti musicali unici è stata creata nel 1919. Nel 2010 il Parlamento ha consegnato gli strumenti al Museo Glinka. La Collezione di Stato annovera 286 strumenti creati tra il XVI al XX secolo dai migliori artisti di tutto il mondo, tra i quali i fratelli Amati, Stradivari, Guarneri, Bergonzi e altri.

E' la più grande collezione pubblica del mondo e rappresenta la maggior parte di tutte le scuole europee di strumenti ad arco, evidenzia l'ufficio stampa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала