Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cambio di comando al vertice Nato, al Jfc di Brunssum arriva l'italiano Farina

© AFP 2021 / GEORGES GOBETNATO
NATO - Sputnik Italia
Seguici su
Il generale di Corpo d'armata dell'Esercito sarà a capo del Joint Force Command con sede in Olanda. Il Jfc, sito nel cuore dell'Europa, rappresenta il secondo centro della catena di comando della Nato in Europa dopo il quartier generale dell'Alleanza Atlantica Shape (il Supreme Headquarters Allied Power Europe) con sede a Mons, in Belgio.

I soldati slovacchi  durante la ceremonia solenne dedicata all`adesione del loro Paese nella Nato - Sputnik Italia
Nato: “Aiutiamo i Paesi a stabilizzarsi”
Da domani, 4 marzo 2016, il comando operativo della Nato di Brunssum in Olanda parlerà italiano. Per la prima volta nella storia della Nato un italiano, il generale di Corpo d'Armata dell'Esercito Salvatore Farina, sarà il massimo responsabile del Joint force command, ovvero il comando delle forze congiunte Nato che gestisce le tre componenti militari dell'Alleanza (aviazione, marina ed esercito). Il Jfc ricopre sia  specifici incarichi interforze, come la missione Resolute Support (in corso in Afghanistan), sia è responsabile della gestione delle truppe che fanno parte della Nrf Nato (la Nato Response force, la forza rapida d'intervento) gestita alternativamente dall'altro Jfc Nato con sede a Napoli.

Nella storia militare e diplomatica del Patto atlantico è la prima volta che un comandante italiano assuma un ruolo di così grande prestigio in seno all'Alleanza. Fino ad oggi, ad esempio, colleghi del generale Farina hanno ricoperto ruoli di comando delle singole componenti del Jfc (come gli Ammiragli di squadra navale Sanfelice di Monteforte, Cesaretti e Gemignani a capo dell'ormai chiuso Allied Maritime command Naples, la componente marittima del Jfc di Napoli con sede sull'isolotto di Nisida), rimanendo legati all'ottica territoriale italiana.

Maria Zakharova - Sputnik Italia
Mosca commenta con scherno i tentativi della NATO di “sedurre” la Serbia

In ambito militare è opinione diffusa che la nomina del Generale Farina, originario di Gallipoli (nel leccese), giunga come riconoscimento e ricompensa agli sforzi profusi dall'Italia nei principali scenari operativi dell'Alleanza, come le missioni internazionali a guida italiana Kfor (Kosovo), Unifil (Libano), Eunavfor-Med (Mediterraneo centrale), Eutm Somalia, Eunavfor-Atalanta (Somalia).

Il Generale Farina, che succede al generale tedesco Hans-Lothar Domröse, ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio, tra cui: Capo del Centro Operativo Interforze presso lo Stato Maggiore della Difesa, Capo Ufficio Pianificazione Generale dello Stato Maggiore dell'Esercito, Addetto militare nella sede dell'Ambasciata italiana a Londra, Comandante della forza Nato in Kosovo (2013-2014).

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала