Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli USA sfidano la Russia sul campo energetico

© AFP 2021 / LEX VAN LIESHOUTNave per il trasporto di gas
Nave per il trasporto di gas - Sputnik Italia
Seguici su
Il Foreign Policy osserva che il settore energetico negli USA è controllato dalle aziende private che vogliono vendere il gas a chi lo paga di più, e non a chi conviene a Washington sul piano geopolitico.

Washington sperava di utilizzare l'export di gas dagli USA all'Europa come un'arma energertica contro la Russia, ma non è abbastanza per rifornire tutti gli alleati europei che hanno bisogno di energia — scrive la rivista statunitense.

La scorsa settimana, in Louisiana per la prima volta dopo tanto tempo è stata approntata una nave cisterna per il trasporto di gas supercongelato, secondo la pubblicazione, nell'ordine di alcune tonnellate.

"Questo è avvenuto per la prima volta in quasi 50 anni, da quando il gas naturale americano si esporta all'estero. Questo segna anche il culmine delle discussioni pluriennali su come il boom energetico americano potrebbe potenzialmente dare a Washington una nuova arma per il raggiungimento dei suoi obiettivi geopolitici, fornendo energia a basso costo ai suoi alleati europei ed asiatici, e liberarli dalla dipendenza dalle risorse energetiche russe", scrivel il Foreign Policy.

Ma la conversione dell'America in un esportatore energetico, benché importante per la trasformazione del mercato globale, non sarà automaticamente un'arma geopolitica per gli USA.

Il Foreign Policy nota che il boom energetico negli USA è, soprattutto, un fenomeno che si verifica nel settore privato, non direttamente collegato con Washington.

"I diplomatici statunitensi all'estero dicono che sono letteralmente tempestati dalle richieste di invio di energia a basso costo in diversi paesi, e con rammarico hanno dovuto spiegare che il business dell'energia è gestito dalle società private, e non dal dipartimento di Stato o da quello dell'Energia. Per le società il fattore chiave è l'economia, non la politica. Le società americane venderanno il gas al miglior offerente, e non a chi serve affinché gli USA raggiungano i loro obiettivi strategici", conclude la pubblicazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала