Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il transito del gas attraverso l’Ucraina deve essere garantito

© AFP 2021 / Sakis MitrolidisGasdotto
Gasdotto - Sputnik Italia
Seguici su
La funzione del transito del gas attraverso l’Ucraina verso l’Europa deve essere rimarcata da Naftogaz, ha dichiarato la Commissione Europea. Il ricercatore Nikolaj Podlevskikh, intervistato da Radio Sputnik, ha espresso l’opinione che gli europei vogliono avere certezze sulla questione delle forniture di gas dalla Russia.

La funzione di transito del gas deve essere rimarcata dalla Naftogaz Ucraina fino al giugno di quest'anno, ha detto il vice presidente della Commissione Europea per l'Unione energetica Maroš Šefčovič.

"La divisione delle funzioni della Neftogaz e la creazione di un operatore indipendente del sistema di gasdotti dell'Ucraina deve andare avanti e proprio adesso. Il termine ultimo per la ripartizione è il primo giugno di quest'anno, sarà un preciso segnale", ha detto Šefčovič al Forum energetico di Kiev.

In precedenza, il governo ucraino ha ratificato un piano d'azione per la riformazione dell'amministrazione corporativa di Neftogaz. In particolare questo era uno dei requisiti della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo per cencedere a Kiev 300 milioni di dollari per il pompaggio del gas nel periodo invernale. Il piano d'azione prevede il traferimento del controllo delle filiali di Neftogaz dal ministero dell'Energia al governo.

Il responsabile del dipartimento di ricerca della Zerich Capital Management, Nikolaj Podlevskikh, ritiene del tutto comprensibile il desiderio degli europei di ripartire la funzione "di Naftogaz".

"Vogliono separare la componente di transito, e l'Europa, ovviamente, non vorrebbe seccature riguardo al transito del gas russo. Ora il rapporto tra Naftogaz e Gazprom è così ingarbugliato che gli europei si sentono a disagio dalla prospettiva confusa. Inoltre, man mano che si avvicina la scadenza del contratto per il transito del gas, gli europei, ovviamente, vorrebbero avere maggiori certezze: con chi avere a che fare, come finanziare il sistema di trasmissione del gas, che garantisce il transito", ha detto Nikolaj Podlevskikh.

Secondo lui, i negoziati tra l'UE e la controparte ucraina non saranno semplici.

"In generale, il sistema di trasmissione del gas dell'Ucraina è probabilmente la cosa più preziosa per il paese. E l'Ucraina si è più volte dimostrata uno scaltro negoziatore, anche nei negoziati con la Russia. E mi sembra che l'amministrazione ucraina si comporterà in modo incoerente anche con l'Europa, cercando di ottenere denaro diverse volte per lo stesso bene. Un altro discorso è che gli europei non sono troppo ingenui, e, molto probabilmente, i negoziati saranno abbastanza duri", osserva il ricercatore.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала