Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Svizzera dice no all'espulsione per gli stranieri condannati

Seguici su
Al referendum proposto dai partiti della destra elvetica il 59% degli votanti respinge il progetto di legge per l'espulsione automatica dei cittadini stranieri condannati da un tribunale elvetico.

Gli elettori svizzeri hanno bocciato la proposta, partita dal partito Unione democratica di centro, per l'espulsione automatica dei cittadini stranieri condannati da un tribunale svizzero. Il referendum tenutosi ieri in tutto il Paese, che aveva bisogno della maggioranza dei Cantoni e dei cittadini per vedere la sua approvazione, ha visto l'affermazione dei NO con il 59% dei voti validi e, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa elvetica Ats, con la vittoria ampia dei SI soltanto nel Canton Ticino.

La proposta avanzata dall'Udc è stata particolarmente criticata dalle autorità svizzere, in considerazione della delicatezza della situazione in tema di migranti. Dopo la vittoria di un referendum che nel febbraio 2014 mirava ad introdurre quote per lavoratori stranieri e immigrati, la Svizzera ha infatti visto irrigidirsi i rapporti con l'Ue, finendo col bloccare l'iniziativa sul nascere proprio per la netta opposizione di Bruxelles.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала