Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kosovo, al via l'elezione del Presidente della Repubblica tra dubbi e proteste

© Sputnik . Iliya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaPristina
Pristina - Sputnik Italia
Seguici su
Il Parlamento di Pristina riunito oggi per eleggere il nuovo Capo di Stato. Proteste e sit-in fuori dal palazzo durante la discussione in aula. Il ministro degli Esteri Hashim Thaci è il principale candidato ma resta l'incognita di una sentenza della Corte Costituzionale che può annullarne l'elezione.

Kosovo, opposizione interrompe sessione del Parlamento con gas lacrimogeni
Sessione straordinaria per l'emiciclo di Pristina. I deputati sono chiamati ad eleggere il prossimo Presidente della Repubblica che succederà ad Atifete Jahjaga, ex poliziotta di 40 anni, il cui mandato scadrà in aprile. In lizza per la maggiore carica dello Stato è l'attuale ministro degli Esteri e vice premier, Hashim Thaci, leader del Partito Democratico del Kosovo (PDK). Il partner di governo della Lega democratica del Kosovo (Ldk) dovrebbe esprimere un proprio candidato per garantire il quorum degli 80 deputati presenti durante la votazione e per soddisfare il requisito costituzionale secondo il quale è necessario che siano espresse almeno due candidature. Per la terza votazione, vale lo stesso quorum, ma servono solo 61 voti a favore mentre in caso di nuova fumata nera l'assemblea si scioglie e si va a nuove elezioni entro 45 giorni.

Il presidente dell'assemblea Kadri Veseli ha aperto i lavori contando 104 parlamentari presenti in aula. Mentre fuori dal Parlamento di Pristina continuavano le proteste e il sit-in, in corso ormai da tre giorni, da parte di centinaia di manifestanti che chiedono le dimissioni del governo di Mustafa. Il leader dell'Alleanza per il Futuro del Kosovo (Aak), Ramush Haradinaj, si è unito nel corso della mattinata al coro dei dimostranti radunati fuori l'Assemblea.

Statua del presidente USA Bill Clinton a Pristina, capitale del Kosovo - Sputnik Italia
“Il Kosovo nella UE è una bomba ad orologeria”
Il nodo da sciogliere per l'investitura di Thaci potrebbe però essere un altro. Secondo una sentenza della Corte Costituzionale del Kosovo, affinché l'elezione del Presidente sia valida occorre che tutti i deputati dell'Assemblea nazionale debbano essere presenti durante il voto in aula, tranne per quei rappresentanti la cui assenza sia stata giustificata dal presidente del Parlamento. La Corte con questa sentenza dichiarò illegittima l'elezione dell'ex Presidente della Repubblica Behgjet Pacolli. Sulla possibilità di un eventuale ricorso all'autorità giudiziaria, il ministro della Giustizia, Hajredin Kuci, ha dichiarato che nessun tribunale sarà in grado di ribaltare l'eventuale elezione di Tachi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала