Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Daesh, arrestato un reclutatore in Italia

Seguici su
I carabinieri del Ros fermano un cittadino macedone con l'accusa di arruolamento di uomini con finalità terroristiche.

Reclutava aspiranti mujaheddin e li indirizzava presso un imam bosniaco, che successivamente provvedeva alla loro radicalizzazione e poi la partenza verso Siria e Iraq. E' questa l'accusa con cui i carabinieri del Ros hanno arrestato a Mestre, su ordine della Procura di Venezia, un cittadino macedone. Contestato formalmente il reato di arruolamento con finalità terroristiche internazionali, secondo le nuove norme entrate in vigore pochi mesi fa in Italia.

L'indagine dei carabinieri ha consentito di scoprire una vera e propria cellula di reclutamento di foreign fighters: l'uomo arrestato questa mattina infatti, sarebbe riuscito tra il 2013 ed il 2014 a far arrivare in Siria tre "nuovi combattenti", due dei quali rimasti uccisi nei combattimenti ed uno ancora nei teatri di guerra siriani.

L'arresto effettuato in queste ore è la naturale prosecuzione di un'indagine partita due anni fa e nel corso della quale erano già scattati 3 decreti di espulsione a carico di due cittadini macedoni, allontanati dall'Italia nei mesi scorsi, ed un cittadino marocchino, irreperibile e secondo gli investigatori italiani rientrato autonomamente in Marocco. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала