Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, Grecia richiama ambasciatore da Vienna

© AFP 2021 / Aris Messinis"Il modo in cui l'Europa ha reagito al nostro referendum non la onora. Ero convinto che ci avrebbero dato un po' di tempo”
Il modo in cui l'Europa ha reagito al nostro referendum non la onora. Ero convinto che ci avrebbero dato un po' di tempo” - Sputnik Italia
Seguici su
Atene irritata e preoccupata per l'esclusione dal vertice sulla crisi dei Balcani, svoltasi mercoledì scorso, ritira la propria rappresentanza diplomatica dalla capitale austriaca. Allarme UE: dieci giorni e poi sarà il caos.

Migranti - Sputnik Italia
Novemila migranti bloccati tra Grecia e Macedonia
Risultati chiari e tangibili sul terreno nei prossimi dieci giorni, o c'è il rischio che l'intero sistema collassi. E' questo l'allarme lanciato da Dimitris Avramopoulos. Le parole del commissario Ue all'immigrazione arriva nelle ore in cui la Grecia sfida i Paesi del blocco balcanico, richiamando l'ambasciatore da Vienna, dove due giorni fa si è svolto un vertice sulla crisi dei migranti senza rappresentanti di Atene, non invitati.

"La Grecia non accetterà azioni unilaterali. Anche noi possiamo farle. Non accetteremo di diventare il Libano d'Europa e di diventare un magazzino di anime, anche se questo comporta un aumento di fondi".

Così ieri il ministro degli Interni ellenico Yannis Mouzalas al suo arrivo al Consiglio degli Interni Ue di Bruxelles. Oggi la decisione di richiamare l'ambasciatore greco a Vienna e secondo quando riportato dal quotidiano Kathimerini, in risposta ad un attacco portato dal ministro degli Interni austriaco che ha ancora una volta avanzato l'ipotesi di una Grecia fuori da Schengen, ha respinto la richiesta dello stesso ministro Johanna Mikl-Leitner di far visita ad Atene. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала