Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Bambini al servizio dei talebani

© AFP 2021 / Noorullah ShirzadaTalebani
Talebani - Sputnik Italia
Seguici su
L’organizzazione internazionale “Human Rights Watch” ha pubblicato il rapporto dedicato al problema del coinvolgimento dei minori nelle attività militari talebane.

Nel rapporto si segnala che l'impiego dei potenziali militanti il più delle volte ha inizio ancor prima del raggiungimento della maggiore età: dai sei anni di età sono soggetti ad una propaganda distruttiva, e a 13 anni gli studenti della madrasa possiedono già l'abilità di utilizzare le armi da fuoco, e di fabbricare e utilizzare congegni esplosivi.

Queste informazioni sono state confermate dal portavoce dell'organizzazione alla Commissione per i diritti umani dell'Afghanistan dottor Rafiullah Bedar.

"Ci sono diverse ragioni per cui i talebani reclutano i bambini. Innanzitutto, è la situazione disastrosa delle famiglie dei minori. I geneitori spediscono i propri figli alla madrasa nella speranza che possano ricevere almeno una qualche formazione, apprendano i principi religiosi, ma in realtà la i terroristi gli fanno il lavaggio del cervello, al fine di utilizzarli in futuro per i propri scopi. Manipolare i bambini è peggio di farlo con gli adulti. I bambini ancora non sono consapevoli di cosa sia giusto per loro e cosa sia sbagliato. La triste realtà è che oggigiorno in Afghanistan sono al servizio dei talebani".

Le madrasa non sono controllate dalle autorità, di norma, si trovano sia nei territori controllati dai talebani o sotto il controllo di nessuno. Esiste una legge internazionale, secondo la quale, nel corso delle ostilità i belligeranti non devono utilizzare i bambini. Il governo sta facendo il massimo degli sforzi per far rispettare queste regole, ma purtroppo non è sufficiente.

Nel frattempo, la situazione dell'istruzione in Afghanistan resta deplorevole. Secondo il Ministero della Pubblica Istruzione, nel 2015 circa 115 mila bambini sono stati vittime della chiusura temporanea o permanente di 539 scuole a causa della difficile situazione sul piano della sicurezza (482 nel sud del paese, 39 nella regione sud-orientale e 18 nella regione occidentale). Almeno 15 casi segnalati confermano l'utilizzo delle scuole per gli scopi militari da parte delle forze di sicurezza afghane espone i bambini a rischio di attacchi da parte di gruppi armati, e nega loro l'accesso all'istruzione. Così, nella provincia di Badakhshan le forze di sicurezza hanno temporaneamente chiuso tre scuole, utilizzandole come basi dell'avanguardia e per l'installazione sui tetti dell'artiglieria.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала