Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vertice sulla sicurezza in Mali, il primo ministro Valls incontra il Presidente Keita

© Sputnik . Valeriy Melnikov / Vai alla galleria fotograficaBamako, la capitale di Mali
Bamako, la capitale di Mali - Sputnik Italia
Seguici su
Al centro del summit il ruolo dei transalpini nel complesso scacchiere africano sia in chiave di lotta al terrorismo, che in relazione agli accordi di natura commerciale tra i due paesi. Il primo ministro Valls si recherà poi nella città di Gao per visitare le truppe francesi di stanza nella regione per contrastare l'avanzata di Boko Haram.

Il Mali rappresenta un paese strategico per il futuro della Francia, dell'intera regione del Sahel e, soprattutto, della lotta al terrorismo. È possibile sintetizzare con queste parole l'obiettivo della visita istituzionale del primo ministro francese Manuel Valls a Bamako, Capitale del Mali.

In terrà africana il rappresentante dell'Eliseo, accompagnato non a caso dal ministro della Difesa francese Jean-Yves Le Drian, incontrerà Ibrahim Boubacar Keita e Modibo Keita (rispettivamente Presidente della Repubblica maliana e primo ministro), rappresentanti della comunità transalpina residenti nel paese sub sahariano e, infine, si recherà nella città di Gao, la località più grande nel nord del paese, dove attualmente sono di stanza circa 1.300 militari francesi, parte integrante dell'operazione Barkhane, guidata direttamente da Parigi (operazione cui partecipano in totale circa 3.500 soldati transalpini, dislocati tra Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania, Niger, per contrastare l'avanzata della formazione fondamentalista e terroristica Boko Haram).

Al centro del summit istituzionale, riportano i media francesi, il punto della situazione relativo alla sicurezza nella regione e l'applicazione degli accordi di pace tra il governo maliano e i ribelli del nord. Valls ha ribadito l'importanza strategica del Mali per la Francia e l'intenzione dell'Eliseo di agire come mediatore di pace nella zona e, soprattutto, combattere l'avanzata dell'estremismo nella zona.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала