Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il governo cinese fa posto al super radiotelescopio Fast, sfollando 9mila cittadini

© CCTV+Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope (FAST)
Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope (FAST) - Sputnik Italia
Seguici su
Le autorità di Pechino hanno autorizzato il trasferimento forzato dei residenti della provincia meridionale del Guizhou, al fine di permettere il completamento dei lavori di costruzione del più grande radiotelescopio del mondo. Il mega orecchio, destinato a scandagliare le profondità siderali, avrà un diametro di 500 metri.

Entro settembre il Fast (ovvero il Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope) dovrà essere pronto e operativo. Questo è l'obiettivo dichiarato dalle autorità cinesi che hanno deciso di investire non solo ingenti risorse economiche, pari a circa 1.2 miliardi di yuan (corrispondenti a circa 165 milioni di euro), ma anche e soprattutto parte del crescente credito internazionale che la comunità scientifica del Dragone sta lentamente conquistando.

E visto che il tempo, nonostante la sua acclarata relatività, scorra sulla Terra con inappellabile precisione, è giunto il momento per i responsabili del progetto di creare una fascia di sicurezza per proteggere la struttura ancora in costruzione.

Una sfera con un raggio pari a cinque chilometri dal sito del telescopio, che ha un perimetro pari a circa 1.6 chilometri ed è costituito da 4.450 pannelli triangolari orientabili, che dovrà piombare nel silenzio più assoluto per garantire la massima efficienza del radiotelescopio che diventerà il più grande della Terra — superando di circa 200 metri  l'ampiezza dell'osservatorio di Arecibo a Portorico —, per osservare le onde radio emesse dalle sorgenti sparse nell'universo e, perché no, segnali di forme di vita intelligenti.

Per far ciò le autorità cinesi dovranno ricollocare 9.110 persone, attualmente residenti entro i cinque chilometri, cui sarà dato un rimborso per la perdita delle abitazioni e dei terreni pari a circa 1.600 euro per residente. Un valore questo considerato da alcuni critici come poco corrispondente al reale  valore economico dei terreni destinati ad essere abbandonati.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала