Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Brexit: verso il summit decisivo

© AFP 2021 / Ben StansallBrexit
Brexit - Sputnik Italia
Seguici su
Cameron si prepara per il decisivo summit europeo del 18 Febbraio fra lo scetticismo crescente di elettori e parlamentari.

Secondo un sondaggio del ComRes il gradimento verso il Primo Ministro è calato di 7 punti in percentuale negli ultimi tre mesi, calo che coincide con l'insicurezza nel garantire un buon accordo con l'Unione Europea questa settimana.

Francois Hollande e David Cameron - Sputnik Italia
Brexit, Cameron incontra Hollande

Solo il 21% crede che Cameron sarà vincente. Mentre la rabbia dei parlamentari tories a favore di Brexit aumenta: si sentono imbavagliati e chiedono a gran voce di anticipare il consiglio di gabinetto, nonostante le rassicurazioni di Cameron, che promette libertà di espressione durante la campagna per il referendum.

Temi centrali il congelamento del welfare per i nuovi lavoratori migranti provenienti dagli altri paesi dell'Unione e i profughi: secondo Cameron un'uscita dall'Unione provocherebbe una grossa difficoltà nel gestire i migranti che provano ad entrare da Calais, mentre per la maggioranza della gente intervistata nei sondaggi è l'esatto contrario.

Le piccole e medie industrie sono però radicalmente a favore di una Gran Bretagna in Europa. Secondo uno studio della Bertelsmann Foundation, svolto fra 700 ditte inglesi e tedesche, almeno un terzo di queste ha espresso la volontà di spostare il proprio business nel caso di Brexit.

Anche il mondo dell'alta finanza si schiera a favore di una Gran Bretagna dentro: Goldman Sachs, JPMorgan e Morgan Stanley sono fra i maggiori finanziatori della campagna per rimanere in Europa.

Durante la cena annuale tenutasi ad Amburgo, Cameron si è esposto anche sulla politica estera, sottolinenando come rimanere nell'Unione sia fondamentale per la sicurezza del Regno Unito:

"In un mondo in cui la Russia invade l'Ucraina ed uno stato canaglia come la Corea testa armi nucleari" dice Cameron "dobbiamo resistere a queste aggressioni tutti insieme" ma aggiunge anche una nota sulla gestione del dissenso politico collegata alla lotta al terrorismo:  "In un mondo in cui la gente affronta la minaccia dell'estremismo e dà la colpa di ciò alla povertà o alla politica estera dell'Occidente, dobbiamo dire no: si tratta di una ideologia che dirotta l'Islam verso scopi barbarici ed avvelena la mente dei giovani".

Rimanendo sul tema, il Primo Ministro ha ribadito come rimanere dentro l'Unione sia essenziale per avere informazioni vitali su movimenti di terroristi e criminali all'interno dell'Europa. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала