Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Cina punta all'Artico attraverso la partnership strategica con la Russia

© Sputnik . Valeriy Melnikov / Vai alla galleria fotograficaArtico
Artico - Sputnik Italia
Seguici su
L'obiettivo di lungo termine è mappare le profondità artiche al fine di conoscerne la composizione chimica e fisica. Per raggiungere tale fine la collaborazione con gli scienziati russi è ritenuta fondamentale, data la loro conoscenza dell'ostile ambiente polare.

Mar Glaciale Artico - Sputnik Italia
La Russia presenta all’ONU la richiesta di ampliamento della piattaforma artica
Come noto la fantascienza, spesso, anticipa solo di qualche tempo la realtà. Costruire una basa sottomarina, in tutto e per tutto simile ad una basa spaziale per le difficoltà tecniche della realizzazione e i rischi ad essa collegati, è uno degli obiettivi dichiarati dai responsabili del dipartimento oceanico della Repubblica Popolare Cinese. Una base sottomarina, come quella rappresentata nel noto libro 'Sfera' di Michael Crichton, avrebbe come obiettivo quello di procedere a operazioni di carotaggio e mappatura delle profondità oceaniche situate, in particolar modo, sotto la coltre dei ghiacci artici.

Un territorio che, secondo le stime più accreditate, potrebbe contenere circa il 20% delle riserve mondiali di petrolio, il 30% delle riserve di gas e quantitativi significativi di materie prime estremamente preziose quali oro, platino e stagno.

Un proposito, quello cinese, eccezionalmente ambizioso che si scontra con difficoltà ambientali estreme, che fino ad oggi hanno pregiudicato la riuscita di numerose spedizioni. I vertici dello stato cinese, tuttavia, hanno annunciato di essere intenzionati a coinvolgere la Russia in una spedizione artica congiunta. Questo perché la sfida tecnologica è di difficile soluzione e le competenze russe accumulate in anni di esperimenti e ricerche sul campo potrebbero, fare la differenza tra il successo e il fallimento.

L'impegno russo nel miglioramento delle potenzialità artiche ha trovato, ad esempio, riverbero a giugno, quando il primi ministro Dmitrij Medvedev ha dato il via libera all'implementazione della rotta del Mare del Nord, una traversata che dall'Atlantico arriva al Pacifico attraversando la costa russa che insiste sull'artico. Una rotta che, se operativa, potrebbe aprire nuovi scenari commerciali a livello globale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала