Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

TPP, il diktat di Wall Street sul Pacifico

© AFP 2021 / SAUL LOEBDemonstrators protest against the legislation to give US President Barack Obama fast-track authority to advance trade deals, including the Trans-Pacific Partnership (TPP), during a protest march on Capitol Hill in Washington
Demonstrators protest against the legislation to give US President Barack Obama fast-track authority to advance trade deals, including the Trans-Pacific Partnership (TPP), during a protest march on Capitol Hill in Washington - Sputnik Italia
Seguici su
Siglato il Trattato Trans Pacifico. A rischio la sovranità nazionale dei popoli.

Il presidente russo Vladimir Putin - Sputnik Italia
TPP, Putin: quello che preoccupa è mancanza di trasparenza
Il 4 febbraio scorso è stato firmato l'accordo trans-pacifico di libero scambio tra Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Stati Uniti e Vietnam, dodici Paesi che rappresentano il 40% del PIL mondiale e in cui vivono 800 milioni di persone. La Cina non aderisce. 

L'accordo, trattato a porte chiuse, è un'erosione della sovranità nazionale, oltre che un attacco ai lavoratori, messi in competizione per abbassare i salari. Il trattato si focalizza sulla limitazione delle materie che i governi disciplinano e consente alle multinazionali di contestare leggi e ordinamenti davanti a un tribunale internazionale, che potrà non solo invalidare gli standard legali di una nazione ma imporre anche sanzioni economiche alla stessa.

A rischio di essere non rispettate sono anche le norme per la salvaguardia dell'ambiente contro le emissioni inquinanti e quelle per la protezione dei consumatori da prodotti non considerati sicuri. L'intesa garantisce all'industria farmaceutica una maggiore protezione sui brevetti, ritardando l'arrivo sul mercato delle versioni generiche e meno care dei farmaci.

In Perù, Paese il cui mercato rischia un ulteriore flessione per la saturazione di merci estere maggiormente convenienti, gli insediamenti delle comunità aborigene dovrebbero lasciare il posto alla deforestazione e alle trivellazioni di shale gas. 

Migliaia di manifestanti, subito dopo la firma del trattato, hanno marciato lungo le vie della capitale, Lima, prima di tentare di entrare nel Congresso della Repubblica dove sono stati bloccati dalla polizia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала