Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NATO pronta al via libera per aumentare la presenza militare in Europa orientale

© AP Photo / Geert Vanden WijngaertIl quartiere generale della NATO a Bruxelles
Il quartiere generale della NATO a Bruxelles - Sputnik Italia
Seguici su
L'Alleanza Atlantica intende aumentare il suo contingente in Polonia, Lettonia, Lituania ed Estonia, scrive il “Wall Street Journal”. Secondo le attese, sarà il più grande dispiegamento delle forze NATO in Europa dalla fine della guerra fredda.

La NATO ha intenzione di dare l'ok all'aumento del numero delle sue truppe sul fianco orientale, riporta il "Wall Street Journal" riferendosi ai rappresentanti della NATO e degli Stati Uniti.

Secondo il giornale, questa decisione rischia di essere approvata dai ministri della Difesa della NATO nel corso dell'incontro della prossima settimana. Allo stesso tempo il numero esatto dei militari di rinforzo e quanti soldati fornirà ogni Paese saranno determinati entro la fine dell'anno.

Il ridispiegamento delle forze riguarderà la Lituania, la Lettonia, l'Estonia e la Polonia, scrive il WSJ. A sua volta la "Reuters" ha detto che l'Alleanza Atlantica non ha intenzione di schierare in Polonia basi militari permanenti, nonostante le richieste di Varsavia.

Secondo l'agenzia, l'espansione pianificata delle forze NATO in Europa molto probabilmente sarà la più grande dai tempi della guerra fredda. Il rafforzamento del fianco orientale della NATO è motivato dalle preoccupazioni delle azioni della Russia, in particolare dalla riunificazione con la Crimea.

Allo stesso tempo la Russia ha più volte affermato che qualsiasi dispiegamento di forze NATO su larga scala rappresenta una minaccia alla sua sicurezza.

In precedenza il numero uno del Pentagono Ashton Carter aveva fatto sapere questa settimana i piani per aumentare gli investimenti militari degli Stati Uniti in Europa di 4 volte, ovvero da 800 milioni a 3,4 miliardi di dollari.

Come osserva il WSJ, questi fondi finanzieranno ulteriori rotazioni delle truppe americane, così come il ricollocamento degli armamenti pesanti: tutto questo permetterà agli Stati Uniti di trasferire in tempi rapidi le sue forze militari in Europa "in tempi di crisi."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала