New York Times: “Arabia Saudita finanzia un'operazione segreta della CIA in Siria”

© AFP 2022 / SAUL LOEBThe Central Intelligence Agency (CIA) logo is displayed in the lobby of CIA Headquarters in Langley, Virginia, on August 14, 2008
The Central Intelligence Agency (CIA) logo is displayed in the lobby of CIA Headquarters in Langley, Virginia, on August 14, 2008 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La CIA è fortemente dipendente dall'Arabia Saudita nello svolgimento di un'operazione segreta per armare e addestrare i ribelli in Siria, dato che Riyadh finanzia i ribelli. Lo scrive il quotidiano americano “The New York Times”.

Già nel 2013 il presidente americano Barack Obama aveva autorizzato la CIA a fornire armi ai ribelli siriani, dopodichè l'intelligence americana aveva concordato con l'Arabia Saudita l'operazione segreta congiunta "Timber Sycamore" per l'addestramento dei ribelli, scrive il giornale.

Fino ad allora l'Arabia Saudita aveva assicurato per decenni agli Stati Uniti denaro e mantenuto i loro segreti, quando Washington interveniva nei conflitti da lontano.

Secondo gli accordi, Riyadh doveva fornire ai ribelli siriani armi ed equipaggiamenti, mentre la CIA addestrava i ribelli ad usare i kalashnikov e missili anti-carro, scrive il giornale, riferendosi alle testimonianze dei rappresentanti attuali e precedenti dell'amministrazione americana.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала