Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin: più che moderata la reazione della Russia al crimine di guerra della Turchia

© Sputnik . Alexei DruzhininVladimir Putin
Vladimir Putin - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l'estensione delle sanzioni contro la Turchia. Tale dichiarazione è stata fatta nel corso del forum interregionale del Fronte Popolare Russo (ONF).

"Espanderemo le misure afflittive contro la Turchia nel settore delle costruzioni, dove oggi operano 300 imprese turche con contratti per 50 miliardi di dollari," — ha dichiarato il presidente.

Ha osservato che le nuove misure non incideranno sui contratti esistenti nel settore delle costruzioni, in quanto potrebbero provocare danni alla Russia, segnala "RIA Novosti".

Secondo il capo di Stato russo, le autorità turche hanno fatto un errore enorme decidendo di abbattere il bombardiere russo in Siria, mentre la reazione di Mosca a questo crimine è stata più che contenuta.

"Crediamo che il governo turco abbia fatto un errore enorme abbattendo il nostro aereo, inoltre da terra le persone che presumibilmente volevano difendere hanno sparato contro il nostro pilota. La nostra reazione è stata più che contenuta per questo crimine di guerra," — ha detto Putin.

Le relazioni tra la Russia e la Turchia sono entrate in crisi dopo che il 24 novembre scorso un caccia turco F-16 ha abbattuto in Siria il bombardiere russo Su-24. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito l'episodio "una pugnalata alle spalle" dei complici dei terroristi. Ankara sostiene che l'aereo russo abbia violato il suo spazio aereo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала