Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Al Qaeda contro l'Italia: Ha occupato Libia, se ne pentirà

© AFP 2021Terroristi dell'al Qaeda
Terroristi dell'al Qaeda - Sputnik Italia
Seguici su
Il numero due dell'ala magrebina del gruppo terroristico fondamentalista minaccia in un video l'Italia: ne uscirete umiliati e sottomessi.

Ayman al-Zawahiri, leader di Al Qaeda - Sputnik Italia
Al Qaeda offre tregua e alleanza ad ISIS e dichiara guerra a Russia e Occidente
Al Qaeda nel Maghreb islamico minaccia per la prima volta l'Italia. Con un video della cui esistenza ha informato in queste ore l'agenzia di stampa mauritana al Akhbar, l'ala maghrebina dell'organizzazione fondamentalista sunnita si scaglia contro l'Italia, rea di avere un piano per l'occupazione della Libia. A parlare, in un videomessaggio della durata di oltre 23 minuti, è l'algerino Abu Ubaydah Yusuf al-Anabi, numero due dell'organizzazione.

"L'Italia romana ha occupato Tripoli".

Nel video, una serie di avvertimenti agli "invasori italiani" che si pentiranno e verranno "umiliati e sottomessi". Nel messaggio poi, le accuse ad un generale italiano, "a capo di un governo fantoccio di cui fa parte gente della nostra razza che ha venduto la sua religione". Il riferimento, con tutta probabilità, è al generale Paolo Serra, chiamato dall'ONU nel delicato ruolo di consigliere militare di Martin Kobler, diplomatico inviato dal Palazzo di Vetro a rappresentare le Nazioni Unite nella regione.

"La culla delle conquiste nel grande Maghreb è stata consegnata senza colpo ferire a un generale italiano che ruba le sue risorse, umilia i suoi uomini e viola i suoi simboli sacri. Non sarebbe stato meglio se la riunione di Skhirat fosse stata destinata alla liberazione di Ceuta e Melilla?"

Ancora un riferimento al generale italiano da parte di al Anabi, prima della promessa di una strenua resistenza e dell'ultima minaccia.

"Vi morderete le mani pentendovi di essere entrati nella terra di Omar al Mukhtar e ne uscirete umiliati e sottomessi, con il permesso di Dio". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала