Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Catalogna, Puigdemont eletto presidente

© REUTERS / Albert GeaCarles Puigdemont
Carles Puigdemont - Sputnik Italia
Seguici su
Evitato il voto anticipato nella regione spagnola animata da spinte autonomiste. L'elezione dell'ex sindaco della città di Girona apre la strada all'indipendenza da Madrid.

Scongiurato il pericolo di elezioni anticipate in Catalogna, dopo il voto che ieri ha sbloccato l'impasse politica creatasi all'indomani della vittoria degli indipendentisti catalani alle elezioni regionali dello scorso 27 settembre.

"Junt pel sì" e "Candidatura d'unitat popular", le due formazioni autonomiste uscite vincitrici dalla tornata elettorale di tre mesi fa, hanno infatti raggiunto l'accordo per far convergere i propri voti sull'ex sindaco di Girona, Carles Puigdemont, come presidente della Catalogna. Cade quindi l'ultimo tabù, rappresentato dall'indisponibilità mostrata sin dal primo minuto proprio da Junt pel sì, che aveva escluso ogni altra candidatura alternativa a quella di Artur Mas, leader del movimento e presidente uscente.

Carles Puigdemont, già sindaco della città catalana di Girona, è stato votato da 72 deputati, contro i 63 contrari e due astenuti, ottenendo l'investitura ufficiale e l'incarico a formare la giunta regionale.

"Inizieremo un processo estremamente importante, senza paragone nella nostra storia recente, per creare la Catalogna che vogliamo, per costruire collettivamente il nostro Paese".

Così il neo presidente, nelle ore in cui da Madrid il premier uscente Mariano Rajoy ha confermato la contrarietà del governo centrale a qualsiasi forma di ulteriore devolution, bloccando unilateralmente ogni iniziativa indipendentista. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала