Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le lacrime di Obama

© REUTERS / Kevin LamarqueU.S. President Barack Obama listens as he is introduced to speak at the White House Summit on Worker Voice in Washington October 7, 2015.
U.S. President Barack Obama listens as he is introduced to speak at the White House Summit on Worker Voice in Washington October 7, 2015. - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente americano annuncia: “Le lobby delle armi possono tenere in ostaggio il Congresso, l'America non può aspettare”.

Si commuove, Barack Obama, durante il discorso sulla necessità di controlli più rigorosi sulla vendita di pistole e fucili negli Stati Uniti.

Sono più di 30mila gli americani uccisi ogni anno dalle armi da fuoco.

Ieri, in Georgia, una bimba di due anni è stata uccisa da un altro bambino con una pistola lasciata incustodita in casa. Un incidente che poteva essere evitato.

Il presidente americano ne è certo: l'America non può più aspettare. E annuncia l'introduzione di misure restrittive sulla vendita delle armi. Ma adesso il Congresso non sta più con lui.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала