Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Argentina, il nuovo governo vuole battersi per le Isole Falkland (Malvine)

Seguici su
Riprendere il controllo sulle isole contese fa parte della "politica dello Stato e soddisfa la volontà di tutti gli abitanti dell'Argentina", hanno sottolineato al ministero degli Esteri del Paese sudamericano.

L'Argentina continuerà a perseguire il ripristino della sua sovranità sulle contese Isole Falkland, si legge in un comunicato del ministero degli Esteri argentino del 3 gennaio, data coincidente con l'anniversario dello sbarco sull'isola delle truppe britanniche.

"Oggi, dopo 183 anni di costante occupazione, gli argentini e il governo riaffermano il diritto inalienabile alla sovranità sulle isole Malvinas, sulla Georgia del Sud, sulle Isole Sandwich Meridionali e sui territori marini circostanti," — si legge nel comunicato del dicastero della diplomazia argentina.

Buenos Aires ha sottolineato che il ripristino del controllo sulle isole contese fa parte della "politica dello Stato e soddisfa la volontà di tutti i cittadini argentini".

Le Isole Falkland o Malvinas, come chiamate in Argentina, sono un arcipelago conteso da molto tempo tra l'Argentina e la Gran Bretagna: nel 1982 scoppiò un conflitto armato. Le truppe argentine avevano cercato di occupare le isole, controllate dalla Gran Bretagna dal 1833. Durante il conflitto persero la vita 649 argentini e 255 britannici. La guerra di 72 giorni si concluse con il successo della Gran Bretagna.

Nel marzo 2013 si svolse un referendum sullo status dell'arcipelago. La maggior parte degli abitanti votò a favore della permanenza nel Regno Unito. Tuttavia Buenos Aires non ha riconosciuto i risultati di questo referendum.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала