Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov: NATO cerca di giustificare espansione presentando Crimea come aggressione Russia

© Foto : NATO official websiteIl quartiere generale della NATO a Bruxelles
Il quartiere generale della NATO a Bruxelles - Sputnik Italia
Seguici su
Alcuni membri della NATO stanno cercando di far passare il desiderio e la volontà del popolo della Crimea come intenzioni aggressive della Russia, giustificando così il loro espansionismo, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Penso che si sfrutti il loro atteggiamento isterico nei confronti della Russia (si parla dei nuovi membri della NATO) e si cerchi di presentare la volontà del popolo della Crimea come una nostra aspirazione aggressiva, in modo che la NATO avanzi verso i nostri confini," — ha detto Lavrov in un'intervista sul canale televisivo "Zvezda".

Il capo della diplomazia di Mosca è convinto che "tutti comprendono che non ci saranno né tank nè forze armate della Federazione Russa sul territorio dei Paesi della NATO, nessuno nemmeno se lo immagina."

Secondo il ministro, avevano convinto la Russia che dopo il loro ingresso nella NATO "i Paesi Baltici si sarebbero calmati."

"Non si sono calmati. Ora, dopo essere diventati membri della NATO, si comportano in modo diverso: al contrario sfruttano questa alleanza per provocarci e attaccarci con la loro solita retorica," — ha aggiunto Lavrov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала