Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Baghdad rifiuta l'aiuto della Turchia per liberare Mosul dal Daesh

© AP Photo / UncreditedCombattenti del Daesh a Mosul
Combattenti del Daesh a Mosul - Sputnik Italia
Seguici su
L'Iraq non consentirà a nessuno Stato straniero di inviare truppe per partecipare alla liberazione di Mosul, ha dichiarato il generale Yahya Rasoul, rappresentante ufficiale delle forze militari unificate irachene.

Le autorità irachene ritengono inutile l'aiuto della Turchia per liberare Mosul, la più grande città nel nord del Paese che dal giugno 2014 è controllata dai terroristi del Daesh (ISIS), ha riferito al giornale pan-arabo "Al-Hayat" il generale Yahya Rasoul, rappresentante ufficiale delle forze irachene unificate.

Ieri l'ex governatore di Mosul Atheel al-Nujaifi, fatto dimettere dopo la perdita della città, sulla sua pagina Facebook aveva scritto che le truppe turche avranno un ruolo importante nella liberazione di Mosul. In precedenza il primo ministro turco Ahmet Davutoglu aveva dichiarato che il contingente militare turco in Iraq sarebbe rimasto nel Paese fino alla liberazione di Mosul dai terroristi del Daesh.

"Il governo ha annunciato di non voler coinvolgere alcun esercito straniero nella liberazione di Mosul. Non è in discussione la partecipazione dei militari turchi o di qualsiasi altro Paese, soprattutto in considerazione del gran numero di forze irachene, che comprendono soldati dell'esercito regolare, combattenti delle tribù locali e volontari," — ha detto Rasoul.

Ha sottolineato che l'Iraq non permetterà a nessun Paese straniero di inviare truppe per partecipare alla liberazione di Mosul.

"Mosul verrà liberata grazie agli sforzi dei nostri figli," — ha aggiunto il generale.

Il primo ministro iracheno Haider al-Abadi aveva promesso di strappare Mosul dai terroristi del Daesh dopo aver ripreso il controllo della città di Ramadi. Martedì le forze irachene avevano lanciato un'operazione per liberare il centro di Ramadi. L'offensiva delle forze di Baghdad è sostenuta dall'Aviazione nazionale, dagli aerei della coalizione internazionale, dalla polizia e dai rappresentanti delle tribù della provincia di Anbar.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала