Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidenziali USA, Trump: repubblicani invidiosi degli elogi di Putin

© REUTERS / Mike StoneRepublican presidential candidate Donald Trump speaks at a rally in Dallas, Texas September 14, 2015
Republican presidential candidate Donald Trump speaks at a rally in Dallas, Texas September 14, 2015 - Sputnik Italia
Seguici su
In precedenza Vladimir Putin e il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump si erano scambiati complimenti a vicenda. Secondo il politico e uomo d'affari americano, i suoi compagni di partito e gli avversari sono infelici per il fatto che il presidente russo "non li menziona, e non ha intenzione di ricordarli."

Il candidato presidenziale Donald Trump ha affermato che tutti coloro che criticano il suo scambio di complimenti con Vladimir Putin sono solo "dannatamente invidiosi", scrive il "Washington Post".

"Ha un atteggiamento positivo nei miei riguardi. Sinceramente anch'io mi relaziono bene con lui. Penso che possiamo lavorare insieme con la Russia a nostro vantaggio. Per il bene di tutti. Gli altri (compagni del Partito Repubblicano, ndr) sono dannatamente invidiosi, perché non li menziona e non ha intenzione di ricordarli," — ha dichiarato Trump, parlando ad un comizio in Iowa.

"Pertanto un paio di loro hanno fatto una dichiarazione di spirito: "oh no, non dovete essere amici, oh no, non vogliamo essere amici." No, noi vogliamo spendere altri 5 trilioni di dollari continuando a litigare," — così Trump ha criticato i suoi compagni di partito.

Durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno avvenuta la scorsa settimana, il presidente Vladimir Putin aveva espresso giudizi lusinghieri su Trump, definendolo una "persona brillante e piena di talento, leader assoluto della corsa presidenziale."

In seguito Trump aveva risposto agli elogi di Putin lodando il presidente russo, dicendo che ricevere i complimenti "da un uomo che è rispettato sia in patria che all'estero è un grande onore".

Ad alcuni repubblicani questa situazione ha creato mal di pancia, in particolare il senatore John McCain ha preso le distanze dallo scambio di complimenti tra Trump e Putin. A loro volta i sostenitori di John Kasich, un altro candidato repubblicano, hanno creato un sito web satirico "Trump-Putin 2016".

Commentando le relazioni con la Russia nel suo comizio in Iowa, Trump ha detto che "sarebbe bello" se gli Stati Uniti e la Russia si mettessero d'accordo e si unissero per distruggere il nemico comune (a quanto pare Trump si riferiva ai terroristi islamici, ndr).

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала