Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per Mosca l'OPEC non regola più il mercato mondiale del petrolio

© AP Photo / Hasan JamaliEstrazione petrolio
Estrazione petrolio - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro dell'Energia russo Alexander Novak ha affermato di dubitare dell'opportunità di coordinamento delle azioni tra la Russia e l'OPEC nel mercato mondiale del petrolio, dato che il cartello petrolifero oramai non regola più lo stesso mercato.

"Il problema del calo dei prezzi mondiali del petrolio è globale. Tramite metodi artificiosi non si risolverà il problema. Oggi l'OPEC non è più la struttura che regola il mercato," — ha detto ai giornalisti Novak, rispondendo alla domanda se la Russia e l'OPEC lavoreranno insieme per risolvere il problema del calo dei prezzi mondiali del petrolio.

Commentando la necessità della cooperazione tra la Russia e l'OPEC, Novak ha supposto che "non darà alcun effetto."

"Con un aumento artificioso del prezzo del petrolio, l'estrazione dello shale americano crescerà ulteriormente e conseguentemente occuperà quote di mercato aggiuntive," — ha detto il ministro.

"L'OPEC non ha cambiato la sua quota nel 2008 e il ruolo che aveva interpretato tra gli ani '70 e '80 è ormai passato. In generale è da valutare l'opportunità di un determinato coordinamento (tra la Russia e l'OPEC)," — ha dichiarato Novak, rispondendo alla domanda se la Russia potrebbe coordinare le sue azioni con l'OPEC nel mercato mondiale del petrolio.

Ha osservato che la riduzione dei piani di investimento delle compagnie petrolifere porterà inevitabilmente alla riduzione dell'offerta mondiale di petrolio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала