Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'esperto Alexander Rahr sul reclamo polacco al "Nord Stream"

© Sputnik . Grigorij Sysoew / Vai alla galleria fotograficaGasdotto Nord Stream in Germania
Gasdotto Nord Stream in Germania - Sputnik Italia
Seguici su
Le amministrazioni dei porti polacchi di Stettino e Swinoujscie hanno depositato presso il Tribunale Amministrativo di Amburgo una causa contro il secondo ramo del gasdotto Nord Stream. La parte polacca ritiene che il gasdotto potrebbe interferire con lo sviluppo del porto. La questione sarà considerata entro il 17 dicembre.

Il gasdotto Nord Stream esiste dal 2011 e per cinque anni non c'è stata alcuna pretesa. Si tratta di una struttura moderna unica nel suo genere costruita dai migliori professionisti nel campo. Le richieste polacche sono solo una sciocchezza, niente di più che un tentativo di far deragliare la costruzione della seconda fase del gasdotto. Dobbiamo dire francamente che c'è una guerra in Europa: la guerra energetica. Sette paesi, tra i quali la Polonia, hanno inviato una lettera alla Commissione europea con una richiesta di non permettere questa costruzione. È un attacco alla Germania, le cui attività sono coinvolte nella costruzione del gasdotto, che considerano economicamente molto importante.
Penso che una parte dell'élite polacca utilizzi la storia come arma, per sollevare timori e portare al primo posto i propri interessi. Non vi è alcun asse Russia-Germania, ma c'è la cooperazione russo-tedesca, alla quale avrebbe potuto unirsi la Polonia. Nel 2002 ha avuto l'opportunità, insieme con la Russia e la Germania, di organizzare un consorzio. La proposta era sul tavolo. Secondo l'accordo la Polonia, insieme con l'Ucraina, sarebbe un paese affidabile per il transito di gas verso l'Europa. Il governo polacco, però, ha rifiutato di collaborare a questo progetto, non per motivi commerciale, ma per motivi puramente ideologici.
Purtroppo, alcuni responsabili delle decisioni e rappresentanti delle élite europee continuano ancora la guerra fredda.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала