Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giurista sul debito dell'Ucraina davanti la Russia: i debiti devono essere saldati

© Sputnik . Vitaly Belousov / Vai alla galleria fotograficaPiazza Maidan a Kiev, Ucraina
Piazza Maidan a Kiev, Ucraina - Sputnik Italia
Seguici su
Nel rifiuto di Kiev di rimborsare il debito dovuto alla Russia ci sono dietro motivazioni politiche. Ma davanti ad una corte queste motivazioni non dovrebbero svolgere alcun ruolo: perché di fatto la Russia ha assolutamente ragione, ritiene il giurista Vladislav Orshev.

Mosca chiederà a Kiev attraverso i tribunali la restituzione di 3 miliardi di dollari, che in precedenza Mosca aveva stanziato all'Ucraina in qualità di prestito. Il presidente russo Vladimir Putin ha disposto di adire per le vie legali. Ha incaricato il ministero delle Finanze di preparare tutti i documenti pertinenti.

La mancanza di volontà di Kiev di estinguere il debito può essere solo in parte spiegata con la difficile situazione finanziaria ucraina. Dietro questo rifiuto di restituire il denaro ci sono chiaramente motivi politici, ritiene il giurista ed esperto di diritto internazionale Vladislav Orshev.

"A quanto pare in questa disputa, come nel confronto tra Russia e Ucraina sia il fattore politico sia il fattore di ambizione sono presente sul lato ucraino. Altrimenti avrebbero restituito i soldi," — ha detto l'esperto in diretta a Radio Sputnik.

Possiamo supporre che in seguito, nel corso della vertenza tra Russia e Ucraina, potrà essere presente anche il fattore politico. Ma non dovrebbe svolgere un ruolo nel dibattimento, ritiene l'avvocato: essenzialmente la Russia ha ragione.

"Naturalmente i debiti devono essere saldati. Penso sia fuori discussione. Penso che anche le autorità ucraine si baseranno su questo. Ma il fattore politico complica la situazione. Non vorrei che giocasse un ruolo nel dibattimento. Durante le udienze penso che questo non accadrà, i giudici saranno al di sopra della politica e prenderanno una decisione legittima", — ha concluso Vladislav Orshev.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала