Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli USA ora ripensano all'invio di truppe in Siria

© AP Photo / Matt YorkU.S. Marines work atop an F/A-18 at the 309th Aerospace Maintenance and Regeneration Group boneyard in Tucson, Ariz
U.S. Marines work atop an F/A-18 at the 309th Aerospace Maintenance and Regeneration Group boneyard in Tucson, Ariz - Sputnik Italia
Seguici su
Il senatore John Mc Cain, capo del comitato per gli affari esteri del Senato degli USA ha affermato che la presenza militare in Iraq e Siria deve essere aumentata di 20 000 effettivi.

Un soldato americano a Camp Bucca, in Iraq. - Sputnik Italia
Camp Bucca, quando per gli americani Al Baghdadi doveva essere il nuovo Mandela
Un contingente di queste dimensioni sarebbe in grado di condurre un operazione di terra. La maggioranza dell'opinione pubblica negli USA non supporta questa idea, mentre gli esperti militari russi rilevano che questi richiami a favore di un intervento militare in Siria si sono intensificati dopo il successo dell'operazione militare russa in Siria.

L'attuale contingente militare USA in Iraq conta 3000 uomini, mentre in Siria gli USA hanno solo 50 unità di truppe speciali.

McCain ed il suo collega repubblicano Lindsey Graham non negano il loro supporto a favore dell'inizio di una nuova operazione di terra in entrambi i paesi:

"L'unica speranza di distruggere il Califfato è quella di schierare delle truppe di terra. I bombardamenti aerei non avranno un impatto decisivo sull'esito della battaglia" ha detto Graham in un intervista alla Reuters.

Molti osservatori ritengono che le parole di Graham's a favore di un'operazione via terra sia parte della sua campagna elettorale per vincere la nomination del Partito Repubblicano. Il presidente USA Barack Obama invece non ha nessuna intenzione di farsi coinvolgere ancora una volta in una campagana militare, sapendo bene che l'opinione pubblica americana non lo supporterebbe. Secondo un sondaggio del social network Gallup, il 53% degli americani è contraria ad un'operazione militare in Siria. Tuttavia il 43% dell'opinione pubblica rimane a favore.

La maggior parte di coloro che sono a favore di un'operazione militare in Siria fa parte dell'elettorato repubblicano. Quanto alla Russia, il presidente Putin ha categoricamente escluso la possibilità di condurre un'operazione militare in Siria, ribadendo che i raid dell'aviazione russa vengono condotti in supporto dell'esercito siriano, che combatte contro le forze islamiste sul campo.

Articolo originale pubblicato sul sito What they Say About USA

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала