Camerun libera 900 ostaggi da Boko Haram

© REUTERS / Emmanuel BraunMilitari nigeriani con una bandiera di Boko Haram
Militari nigeriani con una bandiera di Boko Haram - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Duro colpo dell'esercito di Yaoundè contro i miliziani fondamentalisti, che negli ultimi mesi hanno allargato oltre la Nigeria il loro raggio d'azione: uccisi 100 jihadisti.

L'esercito del Camerun risponde con forza ai recenti attacchi terroristici portati nel Paese da Boko Haram. I dettagli dell'operazione, che ha avuto luogo nel nord del Paese tra il 26 ed il 28 novembre scorsi, il ministro della Difesa camerunense, Joseph Beti Assomo, ha confermato quanto reso noto dall'agenzia di stampa egiziana Mena poche ore prima:

"Sono stati uccisi un centinaio di jihadisti — ha riferito il ministro — liberati 900 ostaggi e sequestrate numerose bandiere del Daesh".

Recuperate, oltre ad altro materiale di propaganda, un ingente carico di armi e munizioni. Al momento il governo del Camerun non ha dato altre informazioni sulla provenienza e l'identità degli ostaggi liberati.

Il Camerun, impegnato da mesi, insieme alla coalizione regionale formata con Nigeria, Ciad e Niger, sta combattendo Boko Haram, recentemente affiliatosi al Daesh.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала