Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ue condanna Turchia per blocco Youtube

Seguici su
La Corte europea per i diritti dell'uomo sanziona Ankara per il blocco del popolare sito di video tra il 2008 ed il 2012.

Presidente turco Recep Tayyip Erdogan - Sputnik Italia
Turchia, pugno duro di Erdogan contro curdi e media
La Corte europea per i diritti dell'uomo ha condannato la Turchia per aver bloccato l'accesso al sito web Youtube tra il 2008 ed il 2012. La decisione della Corte di Strasburgo arriva a seguito del lungo iter intrapreso da tre docenti universitari turchi, che hanno contestato in tutte le sedi giurisdizionali l'illegittimità della decisione presa dal governo di Ankara in quelle occasioni.

Il pretesto avanzato all'epoca dalle autorità turche era legato alla pubblicazione sulla popolare piattaforma di alcuni video considerati offensivi della memoria di Mustafa Kemal Ataturk, considerato il fondatore della Turchia moderna.

"Bloccare senza una base legale l'accesso a YouTube ha violato il diritto di ricevere e diffondere informazioni. La corte ha anche rilevato l'assenza di base legale nell'autorizzare le corti nazionali a imporre un ordine di blocco totale all'accesso a internet, e nel caso in particolare a YouTube, sulla base di uno dei suoi contenuti".

Così è possibile leggere nella sentenza di condanna ai danni della Turchia, su cui solo pochi giorni fa, a margine del summit tra Ankara ed i 28 Paesi membri a Bruxelles, si era espresso il presidente Jean-Claude Juncker, esortando le autorità turche ad un avvicinamento agli standard europei in materia di libertà di stampa. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала