Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le prime pagine italiane del 27 novembre

© Fotolia / Pio Sigiornali
giornali - Sputnik Italia
Seguici su
La coalizione internazionale che il presidente francese Hollande sta cercando di approntare contro lo Stato Islamico in Siria è oggi sulle principali testate italiane, che ricostruiscono i possibili scenari dopo gli incontri del presidente francese con il premier italiano ed il presidente russo.

"Hollande e Putin: patto contro l'Isis". Apre così La Stampa, che riferisce i dettagli dell'incontro avvenuto tenutosi ieri a Mosca a termine del giro del mondo del presidente francese di questa settimana. A centro pagina il Papa in Africa: Salvate il pianeta".

Il bilaterale di Mosca in primo piano anche sul Corriere della Sera, con "Putin-Hollande: colpiremo insieme". Nel catenaccio poi "Parigi annuncia all'Europa che non rispetterà la Convenzione dei diritti dell'uomo".

Titolo inedito su La Repubblica che, a proposito dell'incontro di Mosca apre con una presunta dichiarazione non rintracciabile su altri giornali. "Putin: alleanza anti Is a guida Usa. Italia, controlli su chat e Playstation". Nel sommario poi il parziale dietrofront della Germania che, dopo aver annunciato "solo" l'invio di un contingente in Mali, nel pomeriggio ha fatto sapere che farà alzare i suoi Tornado in Siria.

E se per Il Messaggero "Si allarga la coalizione anti ISIS", per Il Manifesto il titolo che campeggia la foto di Hollande ricevuto da Putin è "Attenti a quei due". Sullo stesso storico quotidiano comunista, a centro pagina, "L'Italia non cresce: Bruxelles smorza la propaganda renziana".

Su Il Giornale c'è rammarico per il mancato sì alla partecipazione italiana ai raid. "La Germania va in guerra" è il titolo, mentre nel sommario si fa il punto della situazione: "La Merkel manda rinforzi, Cameron promette bombe. Manca solo l'Italia".

Sempre sul no italiano ai raid anche l'Unità e Libero. E mentre per lo storico quotidiano di sinistra "Non mettiamo l'elmetto", per il giornale liberal-conservatore "Il Bomba non bombarda".

Su Il Fatto Quotidiano infine gli annunci del ministro della Giustizia italiano sul rafforzamento della vigilanza informatica: "Dicevano basta intercettazioni, ora intercettano le Playstation". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала