Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Hollande: “Senza pietà contro l'ISIS”

© AFP 2021 / PHILIPPE WOJAZERFrançois Hollande
François Hollande - Sputnik Italia
Seguici su
Parigi commemora le vittime del 13 novembre con una cerimonia solenne a due settimane dagli attentati che hanno ucciso 130 persone e gettato il mondo nel terrore.

In un atmosfera di surreale silenzio e grande commozione si svolta questa mattina a Parigi la commemorazione solenne delle 130 vittime degli attentati jihadisti del 13 novembre. Nel corso della cerimonia tenutasi nel complesso del cosiddetto Les Invalides per undici minuti sono risuonati i nomi delle persone scomparse e successivamente il presidente francese Francois Hollande ha preso la parola.

"Venerdì 13 novembre, un giorno che non dimenticheremo mai. La Francia è stata colpita vilmente in un atto di guerra organizzato da lontano".

Così Hollande dal palco presidenziale, in un discorso commosso e rabbioso, in cui ha definito il commando suicida "un'orda di assassini" che ha agito mosso da "una causa folle ed un Dio tradito" ed in cui ha ribadito l'impegno solenne della Francia a combattere l'ISIS fino al suo completo sradicamento.

Poi, commemorando le vittime, il presidente francese ha trovato conforto proprio nei giovani francesi, coetanei di molti tra quanti hanno perso la vita lo scorso 13 novembre.

"Vi dirò della mia fiducia nella generazione che viene — ha esortato Hollande — Altre generazioni hanno conosciuto nel fiore dell'età eventi tragici che hanno forgiato la loro identità. Le prove ci renderanno più forti, sono fiducioso per le nuove generazioni".

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала