Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nel Caucaso eliminato da forze speciali russe leader gruppo armato fedele all'ISIS

© Sputnik . Evgeniy KayudinOperazione speciale antiterrorismo a Nalchik
Operazione speciale antiterrorismo a Nalchik - Sputnik Italia
Seguici su
A Nalchik, capoluogo della regione Cabardino-Balcaria, durante uno scontro a fuoco con le forze speciali russe antiterrorismo è stato ucciso il 29enne Yury Bitsuyev, leader di una cellula terroristica fedele all'ISIS, ha riferito a “RIA Novosti” una fonte nelle forze di sicurezza locali.

Il leader di un gruppo armato che aveva giurato fedeltà allo "Stato Islamico" è stato ucciso insieme ai suoi complici in Cabardino-Balcaria. Il 29enne Yury Bitsuyev era diventato leader della formazione terroristica solo da 2 settimane, ha riferito a RIA Novosti una fonte nelle forze dell'ordine della regione.

Domenica scorsa a Nalchik e nelle zone circostanti è stata condotta un'operazione speciale dalle forze speciali antiterrorismo russe, durante la quale sono stati uccisi 14 fondamentalisti guidati da Yury Bitsuyev, da molto tempo nella lista federale dei ricercati per reati di terrorismo.

Secondo l'interlocutore dell'agenzia, recentemente Bitsuyev era diventato il capo di un gruppo criminale della regione Cabardino-Balcaria e recentemente era stato nominato boss di tutte le bande armate della regione che avevano giurato fedeltà all'ISIS.

"Era diventato il leader dopo aver sostituito Robert Zankishyev, ucciso il 10 novembre durante un'operazione speciale a Nalchik," — ha detto la fonte.

Secondo il Centro nazionale antiterrorismo, il gruppo criminale distrutto reclutava, addestrava ed inviava in Siria uomini per combattere a fianco dei terroristi dell'ISIS.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала