Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nessun intervento di terra in Siria ma necessaria transizione politica

© AFP 2021 / Atta KenarePaolo Gentiloni ha ribadito che al momento dare delle interpretazioni politiche sui moventi del rapimento "è assolutamente prematuro e imprudente".
Paolo Gentiloni ha ribadito che al momento dare delle interpretazioni politiche sui moventi del rapimento è assolutamente prematuro e imprudente. - Sputnik Italia
Seguici su
Per il ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, "nessuno metterà gli scarponi in Siria: né Hollande, né Obama, né noi".

"Nessuno metterà gli scarponi in Siria: né Hollande, né Obama, né noi". Con queste parole il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, sottolinea, alla trasmissione Agorà di Raitre, che l'Italia non invierà truppe di terra in Siria.

"Noi siamo pronti ad aiutare i nostri fratelli francesi ma né noi, né loro, né gli americani faremo spedizioni in Siria", ha ribadito il responsabile della Farnesina.

Ma la via negoziale alla soluzione della crisi siriana presenta ancora alcuni ostacoli seri, soprattutto per quanto riguarda il futuro dell'attuale leadership di Damasco, la cui rimozione è considerata condizione imprescindibile per qualsiasi soluzione politica dagli USA. Lo ha ribadito ieri il presidente Barack Obama al vertice Apec. Lo stesso Gentiloni conferma:

"Perché la guerra civile siriana abbia termine, è necessario che il presidente Bashar al Assad se ne vada. Io non prevedo una situazione in cui possiamo porre termine alla guerra civile in Siria mentre Assad rimane al potere", ha precisato il ministro.

Gentiloni ha aggiunto che Assad è il principale responsabile di quello che sta succedendo in Siria. E ha sottolineato che oggi si può trovare un percorso per allontanare Assad senza lasciare un vuoto che sarebbe occupato solo da Daish o da al Nusra:

"Questo è il lavoro che dobbiamo fare in Siria, con serietà e senza proclami roboanti".

L'Occidente sembra quindi essere senza denti, come colui che vuole mordere ma non ha le forze in campo. Per ora parla e attende.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала