Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco: Maledetti coloro che operano per la guerra e le armi

© flickr.com / Catholic Church England and WalesPapa Francesco invita è a “non essere timidi” contro la corruzione.
Papa Francesco invita è a “non essere timidi” contro la corruzione. - Sputnik Italia
Seguici su
Il Pontefice nella consueta omelia della messa privata a Santa Marta: “C'è chi si consola dicendo «sono morti 'solo' venti bambini», sono pazzi”.

Nelle ore in cui il mondo è terrorizzato dall'allarme attentati dello Stato Islamico, papa Francesco sceglie ancora una volta di andare controcorrente, scagliandosi contro l'industria delle armi, responsabile a suo avviso "dell'impazzimento" a cui si sta assistendo in queste ore, arrivando ad usare la parola "maledetti" all'indirizzo di quanti si adoperano per far esplodere i conflitti armati.

Secondo Bergoglio oggi non ci sono ragioni per quella che ha definito senza mezzi termini una "guerra mondiale a pezzi", aggiungendo che

"Dio piange e piangiamo anche noi per questo mondo che vive per fare la guerra col cinismo di dire di non farla".

Il j'accuse del Pontefice si fa poi più netto quando torna a parlare, come già fatto nelle settimane precedenti, dell'industria bellica, responsabile di

"rovine, migliaia di bambini senza istruzione, tanti morti innocenti e tanti soldi nelle tasche dei trafficanti di armi. Facciamo armi — ha affondato il Papa — così l'economia si bilancia un po' e andiamo avanti con il nostro interesse". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала