Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bloomberg: la Russia può bloccare i prestiti del FMI per l'Ucraina

© REUTERS / Valentyn OgirenkoIncontro tra direttore FMI Christine Lagarde e presidente ucraino Petr Poroshenko
Incontro tra direttore FMI Christine Lagarde e presidente ucraino Petr Poroshenko - Sputnik Italia
Seguici su
La Russia sta vagliando la possibilità di bloccare ulteriori prestiti del FMI all'Ucraina in caso di default sul debito di Kiev nei confronti di Mosca, segnala “Bloomberg” riferendosi alle sue fonti.

Al momento attuale, la politica del FMI impedisce all'istituzione di fornire assistenza finanziaria ai Paesi che hanno maturato ritardi nei pagamenti nei confronti di creditori governativi. Tuttavia il FMI ha intenzione di eliminare i potenziali ostacoli al proseguimento del piano di finanziamento dell'Ucraina, anche se a dicembre Kiev farà default sugli eurobond sottoscritti da Mosca pari ad un controvalore di 3 miliardi di dollari.

Secondo le nuove regole in discussione, il Paese contraente un prestito, anche se in default su altri debiti governativi, potrà continuare a ricevere i finanziamenti del FMI se è in buona fede e continua a condurre negoziati costruttivi con i Paesi creditori per trovare soluzioni reciprocamente accettabili.

I Paesi che richiedono prestiti al FMI, sulla base di un insieme di norme generali, devono inoltre dimostrare al Fondo Monetario Internazionale che per continuare ad ottenere prestiti la loro esposizione finanziaria sia sostenibile. Mosca potrebbe quindi rifiutarsi di confermare che l'Ucraina abbia le capacità per onorare il debito verso la Russia.

Secondo le fonti dell'agenzia, le autorità russe non hanno ancora preso una decisione su come agire in seno al FMI.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала